Trujillo torna all’assalto di Telecom Italia?

La notizia è stata rilanciata da Carlo Festa su IlSole24Ore: secondo alcune indiscrezioni Sol Trujillo, ex capoazienda di Telstra, non avrebbe rinunciato al suo progetto di conquista di Telecom Italia, con il controllo che potrebbe arrivare anche solo con un 20%, escludendo il debito. Per molti, comunque, il piano sembra di difficilissima realizzazione.

Telecom-Italia
Secondo alcune indiscrezioni il manager avrebbe già approntato un team di dieci persone

Stando alle fonti, negli ultimi mesi Trujillo avrebbe presentato ai maggiori private equity internazionali e ai fondi sovrani particolarmente attivi nel settore delle telecomunicazioni il suo piano; il manager avrebbe già ingaggiato come advisor Moelis & Company e costituito tra Londra e l’Italia un team di dieci persone per lavorare sul dossier.
Confronta la banda larga di Telecom
Tra questi dieci professionisti, secondo le indiscrezioni, anche Francesco Sacco, professore all’Università Bocconi e peraltro attivo anche nella stesura del piano per la banda ultralarga appena presentato dal governo, ma che ha liquidato con un «no comment» le richieste di conferma da parte dei giornalisti.

Le difficoltà maggiori per il tentativo studiato dall’ex manager di AT&T sono legate soprattutto alla politica, visto il movimento intorno a Telecom Italia anche nell’ottica del recente piano per la banda larga e ultralarga, e pareri negativi arrivano anche dagli ambienti interni dell’operatore, tanto che Tarak Ben Ammar, a proposito delle prime indiscrezioni filtrate sul piano di Trujillo, le aveva bollate come «roba da Disneyland».

Commenti Facebook: