Trise, arriva una nuova tassa sulla casa

Si chiama Trise e, probabilmente, sarà la nuova tassa sulla casa. Un balzello che sarà destinato a sostituire Tarsu e altri oneri, e che potrebbe trovare una pronta applicazione già a partire dalla scadenza del mese di gennaio.

Arriva la Trise, la nuova tassa sui servizi per la casa
Arriva la Trise, la nuova tassa sui servizi per la casa

Secondo quanto sta emergendo da diverse indiscrezioni sulla bozza del decreto legge di Stabilità, infatti, in tutti i Comuni sarà istituito un tributo sui servizi comunali articolato in due componenti: la prima, a copertura dei costi per la gestione dei rifiuti urbani; la seconda, a fronte della copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni stessi.

Per quanto concerne le ulteriori informazioni sulla nuova Trise, è noto che per l’anno di riferimento il versamento potrà essere effettuato in quattro rate trimestrali scadenti entro il 16 gennaio, 16 aprile, 16 luglio e 16 ottobre. È comunque data facoltà ai Comuni di poter variare la scadenza e il numero delle rate di versamento, optando altresì per la ricezione di un unico pagamento entro il 16 giugno di ogni anno.

Scopri le migliori tariffe gas per la casa

Non di solo Trise sarà comunque caratterizzata la legge di Stabilità. Tra le varie novità è previsto un incremento dell’aliquota di tassazione delle rendite finanziarie (dal 20% al 22%), nuovi tagli sulla sanità pubblica, ulteriori stanziamenti per la social card e per la cassa integrazione in deroga, revisioni del cuneo fiscale in favore dei lavoratori che percepiscono stipendi inferiori ai 55 mila euro lordi, e allentamento del patto di stabilità.

Commenti Facebook: