Trento, provincia dove si vive meglio, dopo Bolzano e Bologna. Napoli all’ultimo posto

Un’indagine annuale del Sole24Ore mette il Trentino Alto Adige in cima alla classifica sulla qualità di vita in Italia. Prima la provincia di Trento e seconda Bolzano, che scende una posizione rispetto il 2012. Al terzo posto si colloca Bologna, e all’ultimo Napoli e la sua provincia. L’indagine tiene conto il Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi ambiente e salute, Popolazione, Ordine pubblico e Tempo libero.

qualità della vita in Italia, migliori e peggiori città
Qualità della vita, Trentino Alto Adige la migliore. Ecco la classifica 2013

Trento è la provincia dove si vive meglio in Italia, dopo Bolzano e Bologna. Belluno al quarto posto e Siena al quinto. Completano la classifica del Sole24Ore, dal sesto posto in poi, Ravenna, Firenze, Macerata, Aosta, Milano. Torino scende al 52/o posto. Nella posizione numero 107, ovvero all’ultimo posto, c’è Napoli e la sua provincia.

Il primato di Trento si basa fondamentalmente sul business, dove oltrepassa tutte le altre 106 province italiane, ma rimane sempre tra le prime dieci anche per gli aspetti demografici (5° posto) e per il tempo libero (9° posto).

Napoli e la sua provincia scendono un posto rispetto il 2012 e si piazzano adesso ultime, sotto gli aspetti del tenore di vita, della popolazione e degli affari. Anche nel 2013 Napoli ha perso il primato alla città meridionale più ecomobile.

Il problema non è solo napoletano ma in genere meridionale, dato che gli ultimi 20 gradini sono occupati da province siciliane, pugliesi, calabresi e campane.

Ecco le migliori e peggiori province secondo ogni aspetto considerato nell’indagine:

  • Tenore di vita: Milano al primo posto per quanto riguarda il benessere, al secondo Trieste. Ultima Messina.
  • Affari e Lavoro: Trento e Bolzano, come già detto, hanno il primato del business, con numerose start up innovative e un’alta occupazione femminile. Ultima Reggio Calabria.
  • Servizi, Ambiente, Salute: Trieste la numero uno nell’area dei servizi con il più alto tasso di dotazione infrastrutturale e asili nido e una gran tempestività della giustizia civile. Ultima posizione per Crotone.
  • Popolazione: anche nel 2013 Piacenza è al primo posto degli indicatori demografici, tra i primi dieci anche Parma e Bologna. La maglia nera va al Medio Campidano.
  • Ordine pubblico: Oristano vanta il primato di minor tasso di microcriminalità in assoluto, con una bassa incidenza di denunce di furti in casa, estorsioni e truffe. Le ultime due posizione sono per Pescara e Torino.
  • Tempo libero: primo posto per Siena, grazie alla sua elevata presenza di volontari, librerie e cinema. L’ultima posizione è occupata da Isernia.

Commenti Facebook: