Tiscali chiude semestre con perdita e clienti in crescita

Tiscali ha chiuso il primo semestre 2013 con un risultato negativo maggiore rispetto a quanto aveva riscontrato nello stesso periodo dello scorso anno. Stando a quanto diramato alla stampa, al 30 giugno 2013 la società aveva conseguito una perdita di 3,6 milioni di euro, contro il risultato negativo di 2,3 milioni di euro del primo semestre 2012.

Nel comunicato Tiscali spiega tuttavia che al lordo degli oneri di ristrutturazione, il risultato sarebbe stato pari a un utile “leggermente positivo”. In proposito a tali opere di ristrutturazione, il presidente e amministratore delegato Renato Soru ha sottolineato come tale lavoro abbia permesso, “nonostante le difficili condizioni dei mercati e l’elevata competizione del settore, di migliorare la marginalita’, incrementare il parco clienti e raggiungere un sostanziale equilibrio di bilancio”.

Scopri le offerte Tiscali ADSL

Pressochè stabili i ricavi, pari a 114,5 milioni di euro a metà anno, contro i 118,5 milioni di euro della prima parte del 2012. L’Ebitda è invece pari a 27,2 milioni di euro contro i 25,9 milioni di euro del 2012. La posizione finanziaria netta è in miglioramento a 185,1 milioni.

Per quanto attiene l’ADSL, i clienti al 30 giugno 2013 erano pari a 492 mila unità, contro i 469 mila del primo semestre del 2012. Per il futuro Tiscali ha fatto sapere che “concentrera’ i propri sforzi sull’implementazione del piano industriale che prevede una forte razionalizzazione operativa, innovazione di prodotto e massimizzazione della generazione di cassa”.

Commenti Facebook: