Tim inganna, multa dell’antitrust

Tim è stata multata dall’Antitrust per nuovi comportamenti scorretti durante i processi di retention. Il maggiore operatore italiano infatti annullava molte richieste di portabilità del numero senza l’esplicita richiesta da parte dell’utente o proponendo offerte allettanti le quali poi però non venivano attivate.

Tim ha quindi ricevuto dall’antitrust due multe:

  • la prima, pari a 320 mila euro, per aver bloccato le portabilità
  • la seconda, pari a 280 mila euro, per offerte ingannevoli per trattenere i clienti

Ricordiamo che l’antitrust è arrivata a sanzionare Tim grazie agli esposti di  Wind Telecomunicazioni S.p.A., Fastweb S.p.A., Vodafone Omnitel N.V, Poste Mobile S.p.A. e Coop Voce.

a multata dall’Antitrust per nuovi comportamenti scorretti durante i processi di retention. Il maggiore operatore italiano infatti annullava molte richieste di portabilità del numero senza l’esplicita richiesta da parte dell’utente o proponendo offerte allettanti le quali poi però non venivano attivate.

Tim ha quindi ricevuto dall’antitrust due multe:

  • la prima, pari a 320 mila euro, per aver bloccato le portabilità
  • la seconda, pari a 280 mila euro, per offerte ingannevoli per trattenere i clienti

Ricordiamo che l’antitrust è arrivata a sanzionare Tim grazie agli esposti di  Wind Telecomunicazioni S.p.A., Fastweb S.p.A., Vodafone Omnitel N.V, Poste Mobile S.p.A. e Coop Voce.

Commenti Facebook: