Tetto verde o fotovoltaico: obbligo in Francia per nuovi edifici commerciali

In Francia è stata approvata una proposta di legge che punta a diffondere i tetti verdi o solari nel Paese. In particolare, la proposta prevede che tutte le coperture edilizie dei nuovi edifici commerciali siano almeno parzialmente rivestite con impianti fotovoltaici o piante.

I tetti verdi riducono notevolmente i consumi energetici degli edifici

Con questa legge, tutti i francesi che in futuro vorranno costruire un edificio commerciale dovranno farlo in maniera sostenibile, scegliendo tra un tetto verde o uno solare. Entrambe le soluzioni incrementano notevolmente l’efficienza energetica dell’immobile, attraverso una riduzione importante dei consumi di energia elettrica della rete.
Confronto Tariffe Energia Elettrica

Tetti verdi: minori consumi energetici e altri benefici

I tetti verdi si stanno diffondendo sempre di più, fondamentalmente in Germania, Australia e Canada;  in quest’ultimo caso, la città di Toronto ha adottato recentemente una normativa rivolta al loro impiego.

Questo tipo di copertura vegetale degli edifici contribuisce a diminuire la quantità di energia elettrica necessaria per il riscaldamento invernale, da un lato, mentre assicura il fresco d’estate dall’altro e, come conseguenza, riduce la necessità di accendere il condizionatore.

E non solo: i tetti verdi conservano l’acqua piovana, collaborando così a diminuire i problemi legati al deflusso, favorendo la biodiversità e dando agli uccelli un posto per nidificare nella giungla urbana.

Le associazioni ambientaliste francesi in realtà non sono soddisfatte, perché volevano che il parlamento approvassi la proposta che prevedeva l’obbligo di tetti verdi su tutti i nuovi edifici; tuttavia, la versione approvata dal governo francese è meno stringente, poiché riguarda unicamente i nuovi immobili commerciali. In più, la proposta impone il vincolo solo ad una parte del tetto, includendo anche la possibilità di scegliere se istallare pannelli fotovoltaici al posto delle piante.

In ogni caso, è evidente il forte impegno della Francia in materia di sostenibilità, continuando con il disegno di legge per la riconquista della biodiversità, della natura e del paesaggio. I francesi, in effetti, sono in procinto di definire il quadro normativo più all’avanguardia a livello mondiale, per quel che riguarda la tutela e valorizzazione delle risorse genetiche dalla natura.

Infine, ricordiamo al lettore che se si vuole avere energia verde a casa, ma attualmente non si è in grado di sostenere le spese di installazione di un pannello fotovoltaico, è possibile scegliere una tariffa verde della luce sul mercato libero dell’energia; parliamo di normali tariffe luce che però forniscono elettricità prodotta esclusivamente da fonti pulite. Queste proposte non necessariamente costano di più, per il contrario, molte di esse consentono un risparmio economico rispetto le tariffe dell’Autorità.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a consultare il comparatore gratuito di SosTariffe.it per le offerte energia verde seguendo il link qui sotto:

Scopri le offerte energia verde

Commenti Facebook: