Terremoto, Hera sospende 4 mesi di bollette nelle zone colpite

Per collaborare nella dura situazione che stanno attraversando i cittadini colpiti dall’ultimo sisma che si è verificato in molteplici comuni delle province di Modena, Bologna, Ferrara, Mantova e Rovigo, Hera ha deciso di sospendere il pagamento delle bollette in tutte queste zone colpite durante quattro mesi.

Il Gruppo Hera –Holding Energia Risorse Ambiente– è una compagnia per il servizio pubblico di Energia, Acqua e Ambiente con sede a Bologna. Fornisce a molti cittadini della regione i servizi di gas, energia elettrica, acqua, igiene urbana e teleriscaldamento.

Come conseguenza del terremoto i cittadini colpiti hanno bisogno di un sostegno effettivo, e per questo motivo Hera ha deciso di interrompere l’obbligo di pagamento delle fatture emesse per ciascun servizio erogato dalla compagnia durante 4 mesi.

Potranno beneficiare di questo aiuto famiglie e imprese, che dovranno recarsi presso il proprio sportello clienti di riferimento, e presentare una formale dichiarazione di inagibilità dell’edificio in questione, rilasciata dagli enti preposti.

La dichiarazione insieme ai propri dati (indirizzo di fornitura, intestatario del contratto e numero di telefono) potranno anche essere spediti via fax al numero verde 800999303 o tramite email all’indirizzo clienti.web@gruppohera.it.

Per maggiore informazione è a disposizione delle famiglie il numero verde 800999500 e per gli esercizi commerciali il numero 800999700.

La proposta del Gruppo Hera è in linea con l’iniziativa del Governo di sospendere il pagamento dell’Imu per le case inagibili.

D’altronde, è attivo il numero solidale 45500 al quale si può fare una donazione di 2 euro tramite SMS o chiamata da telefono fisso. Inoltre, è stato avviato un conto corrente di Unicredit al quale si possono fare contributi tramite versamenti o bonifici bancari.

Nel nostro articolo Terremoto, come aiutare la popolazione colpita troverete tutta l’informazione necessaria per collaborare.

Commenti Facebook: