Telefono fisso sempre meno gettonato, si va verso lo switch-off?

Il telefono fisso, per gli italiani, rischia di diventare un mero ricordo. A sottolinearlo sono le ultime statistiche elaborate dall’Agcom e, complessivamente, la percezione che si può avere sulle linee fisse, oramai sorrette quasi ed esclusivamente dalla possibilità di unire la fruizione del telefono da casa con la rete ADSL.

L'utilizzo del telefono fisso continua a calare
L'utilizzo del telefono fisso continua a calare

Secondo quanto affermava l’Agcom in proposito, infatti, nel 2013 le utenze telefoniche domestiche sarebbero calate di circa 570 mila unità, in rapido peggioramento – pertanto – rispetto al saldo negativo di 490 mila unità che era stato riscontrato tra il 2011 e il 2012. Di contro, si registra una buona crescita del traffico da dispositivo mobile, con un incremento delle schede SIM del 25 per cento e una crescita del volume dati di circa un terzo.

Confronta le offerte Telefono + Adsl»

A conferma dell’impressione che il telefono fisso sia oggi una scelta quasi ed esclusivamente legata alla possibilità di poter vantare una connessione stabile alla rete fissa, si dia altresì uno sguardo alle tendenze evolutive delle varie quote di mercato del comparto. Si scopre così che a perdere terreno è stata prevalentemente Telecom Italia, che in un anno ha perso 2 punti percentuali con una quota di mercato oggi del 63,%. In lieve calo anche Vodafone e Wind, mentre Fastweb ha fatto registrare un incremento dell’1,4% su base annua, grazie proprio alla sua offerta combinata di internet ultra veloce…

Commenti Facebook: