Telefonia e banda larga mobile: le previsioni di Ericsson

Ericsson, uno dei maggiori fornitori di tecnologie e servizi di comunicazione a livello mondiale, ha reso disponibile l’edizione Mobile World Congress 2015 del suo Ericsson Mobility Report. Il documento illustra i numeri del mercato della telefonia mobile e della banda larga mobile relativi al quarto trimestre del 2014 e fornisce previsioni per il 2020

Ericsson Mobility Report Mobile World Congress 2015: i numeri del mercato della telefonia mobile
I numeri del mercato nella Mobile World Congress 2015 Edition del Mobility Report

L’edizione 2015 del Mobile World Congress è alle porte. I cancelli della Fira Gran Via di Barcellona, Spagna, saranno aperti in via ufficiale il 2 marzo per ospitare il principale appuntamento mondiale dedicato alla telefonia mobile e alle tecnologie per la mobilità.

Confronta offerte di Telefonia Mobile

Per l’occasione, Ericsson ha pubblicato la Mobile World Congress 2015 Edition del suo Ericsson Mobility Report, un documento che fotografa il mercato della telefonia mobile nel quarto trimestre del 2014 e, soprattutto, fornisce previsioni per il 2020.

Il mercato della telefonia mobile nel quarto trimestre del 2014 

Tra ottobre e dicembre del 2014, il numero totale di sottoscrizioni di servizi di telefonia mobile ha raggiunto quota 7,1 miliardi a livello mondiale, per una crescita di 1,5 punti percentuali su base trimestrale e di circa il 5% su base annua.

Il 40% circa delle sottoscrizioni di servizi di telefonia mobile è da ascrivere agli utenti di smartphone e pertanto c’è ancora ampio spazio di crescita nel mercato dei cellulari intelligenti, sostiene Ericsson.

Nel quarto trimestre del 2014, prosegue il rapporto, sono stati registrati 190 milioni di nuove sottoscrizioni di servizi di banda larga mobile, per una crescita di circa il 30% su base annua.

Confronta offerte Internet Mobile

Ericsson evidenzia inoltre la continua e robusta crescita del mercato 4G LTE, ove si contano circa 500 milioni sottoscrizioni su scala mondiale, con 110 milioni di abbonamenti attivati tra ottobre e dicembre del 2014.

Nel medesimo periodo, sono state registrate nuove sottoscrizioni di servizi WCDMA/HSPA nell’ordine dei 65 milioni, con gli utenti delle reti cellulari di terza e quarta generazione che ripiegano sulle tecnologie GSM/EDGE soltanto in caso di necessità.

Un mondo multi-standard

Entro il 2020, gran parte delle sottoscrizioni sarà da ascrivere agli standard HSPA/GSM, la tecnologia 4G LTE sarà disponibile in tutte le regioni e le reti GSM/EDGE avranno ancora un ruolo importante per fornire copertura in tutti i mercati.

Il mercato della banda larga mobile nel 2020

Entro il 2020, il 90% di tutte le sottoscrizioni di servizi di banda larga muoverà da attivazioni di soluzioni di banda larga mobile, stando alle previsioni di Ericsson. In alcuni contesti, la banda larga mobile giocherà un ruolo complementare alla banda larga fissa, mentre in altri, quest’ultima sarà rimpiazzata proprio dal mobile broadband.

I numeri degli smartphone

Nel 2014, sono stati registrati 800 milioni di nuove sottoscrizioni di servizi di telefonia mobile abbinati agli smartphone. Il numero supererà quello relativo ai servizi sottoscritti per i telefonini di base entro il 2016 e aumenterà più del doppio entro il 2020.  Sempre entro il 2020, il 70% del traffico dati da mobile sarà generato da smartphone.

Il traffico dati mobile mensile per smartphone

Ericsson ha fornito previsioni anche con riferimento al traffico dati mensile che sarà generato da smartphone nelle diverse aree del pianeta:

3,2GB nella regione Asia Pacifico

6GB in Nord America

6,5GB in Europa Occidentale

2,5GB in Europa Centrale e in Europa Orientale

2,7GB in America Latina

A trainare la crescita del traffico dati mobile sono e continueranno a essere in via principale i video. Ericsson prevede un aumento annuo di circa il 45% fino al 2020, quando i video saranno responsabili di circa il 55% di tutto il traffico dati mobile.

Anche la musica in streaming sta guadagnando popolarità presso gli utenti di servizi di telefonia mobile, ma funzioni quali il content caching e il supporto per le playlist offline limitano l’impatto complessivo sul traffico dati mobile.

Il traffico dati mobile da app

Un’ampia porzione di tutto il traffico dati mobile è generata, su scala globale, dalle app per lo streaming video e per il social networking.

Commenti Facebook: