Telecom Italia rafforza la propria presenza in Brasile

Il maggiore operatore italiano, a seguito della frenata in Argentina, annuncia che entro il 2011  investirà 3 miliardi di euro per il miglioramento dei servizi di connettività a banda larga in Brasile. La notizia arriva in concomitanza con un accordo con il ministero delle telecomunicazioni brasiliano per la gestione delle calamità naturali.

Telecom Italia ha già investito 10 miliardi di euro in Brasile negli ultimi 10 anni e l’accordo per la gestione delle calamità è il frutto della lunga esperinza dell’azienda in ambito internazionale. In particolare potrà, di concerto con gli organi della Difesa Civile, proporre azioni per la manutenzione delle reti nelle zone colpite da alluvioni, creare un “Tavolo di coordinamento delle Operazioni” per la difesa e il riavvio del sistema di telecomunicazioni e coordinerà un gruppo di lavoro partecipato dai maggiori operatori tlc del paese e dal governo.

Il presidente della società Gabriele Galateri, all’atto della firma, sottolinea: Riteniamo che l’esperienza del Gruppo Telecom Italia nell’ambito della gestione di crisi ambientali o climatiche possa contribuire affinché la popolazione, in situazioni di rischio, possa trarre beneficio dai sistemi di telecomunicazione”.

operatore italiano, a seguito della frenata in Argentina, annuncia che entro il 2011  investirà 3 miliardi di euro per il miglioramento dei servizi di connettività a banda larga in Brasile. La notizia arriva in concomitanza con un accordo con il ministero delle telecomunicazioni brasiliano per la gestione delle calamità naturali.

Telecom Italia ha già investito 10 miliardi di euro in Brasile negli ultimi 10 anni e l’accordo per la gestione delle calamità è il frutto della lunga esperinza dell’azienda in ambito internazionale. In particolare potrà, di concerto con gli organi della Difesa Civile, proporre azioni per la manutenzione delle reti nelle zone colpite da alluvioni, creare un “Tavolo di coordinamento delle Operazioni” per la difesa e il riavvio del sistema di telecomunicazioni e coordinerà un gruppo di lavoro partecipato dai maggiori operatori tlc del paese e dal governo.

Il presidente della società Gabriele Galateri, all’atto della firma, sottolinea: Riteniamo che l’esperienza del Gruppo Telecom Italia nell’ambito della gestione di crisi ambientali o climatiche possa contribuire affinché la popolazione, in situazioni di rischio, possa trarre beneficio dai sistemi di telecomunicazione”.

Commenti Facebook: