Telecom Italia, lavoratori in sciopero per otto ore

I sindacati hanno annunciato per il 9 luglio 2010 8 ore di sciopero di cui 4 a fine turno a livello nazionale contro il piano industriale di Telecom Italia. Lo sciopero proseguirà per altre 4 ore a livello regionale nei mesi di luglio e agosto.

Secondo quanto si apprende dai sindacati il piano industriale di Telecom Italia è sbagliato, perchè riduce gli investimenti e l’occupazione e che condanna l’azienda ad un ruolo sempre più marginale in Italia e nel mondo.

telecom_italia

“Il tema degli investimenti e del rilancio industriale è oggi il tema che tutti dobbiamo affrontare. Il futuro della Telecom è indissolubilmente legato al futuro del settore delle Telecomunicazioni e dell’ICT. A fronte anche dell’iniziativa di diversi grandi player del mercato per accelerare la costruzione di una rete di nuova generazione, Telecom deve rilanciare la propria funzione di ‘motore dell’innovazione’ nel nostro paese e il Governo non può continuare a derubricare il tema, considerandolo secondario”, precisano i sindacati.

Le associazioni sindacali annunciano inoltre che si procederà verso il blocco di tutte le prestazioni straordinarie e accessorie. Se la situazione non dovesse risolversi, a settembre potrebbe esserci un ulteriore sciopero a sostegno della vertenza.

hanno annunciato per il 9 luglio 2010 8 ore di sciopero di cui 4 a fine turno a livello nazionale contro il piano industriale di Telecom Italia. Lo sciopero proseguirà per altre 4 ore a livello regionale nei mesi di luglio e agosto.

Secondo quanto si apprende dai sindacati il piano industriale di Telecom Italia è sbagliato, perchè riduce gli investimenti e l’occupazione e che condanna l’azienda ad un ruolo sempre più marginale in Italia e nel mondo.

telecom_italia

“Il tema degli investimenti e del rilancio industriale è oggi il tema che tutti dobbiamo affrontare. Il futuro della Telecom è indissolubilmente legato al futuro del settore delle Telecomunicazioni e dell’ICT. A fronte anche dell’iniziativa di diversi grandi player del mercato per accelerare la costruzione di una rete di nuova generazione, Telecom deve rilanciare la propria funzione di ‘motore dell’innovazione’ nel nostro paese e il Governo non può continuare a derubricare il tema, considerandolo secondario”, precisano i sindacati.

Le associazioni sindacali annunciano inoltre che si procederà verso il blocco di tutte le prestazioni straordinarie e accessorie. Se la situazione non dovesse risolversi, a settembre potrebbe esserci un ulteriore sciopero a sostegno della vertenza.

Commenti Facebook: