Telecom inganna gli utenti ma le sanzioni sono ridicole

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato AGCM ha inflitto una nuova sanzione di 30 mila euro a Telecom Italia per pratiche commerciali scorrette.

L’Autorità fa riferimento agli spot televisivi di Alice casa Internet andati in onda tra il 14 giugno e il 4 luglio 2009, senza canone Telecom in cui si ometteva la penale pari a 40 euro per il recesso esercitato nei 12 mesi successivi all’attivazione. La delibera è contenuta nel bollettino Antitrust pubblicato oggi.

Il provvedimento, nato dalla segnalazione di Fastweb ha portato tuttavia ad una sanzione assolutamente ridicola. Non è la prima ne sarà l’ultima finché non ci sarà una regola più severa come negli altri Paesi.

à garante della concorrenza e del mercato AGCM ha inflitto una nuova sanzione di 30 mila euro a Telecom Italia per pratiche commerciali scorrette.

L’Autorità fa riferimento agli spot televisivi di Alice casa Internet andati in onda tra il 14 giugno e il 4 luglio 2009, senza canone Telecom in cui si ometteva la penale pari a 40 euro per il recesso esercitato nei 12 mesi successivi all’attivazione. La delibera è contenuta nel bollettino Antitrust pubblicato oggi.

Il provvedimento, nato dalla segnalazione di Fastweb ha portato tuttavia ad una sanzione assolutamente ridicola. Non è la prima ne sarà l’ultima finché non ci sarà una regola più severa come negli altri Paesi.

Commenti Facebook: