Telecom e Telefonica: piccoli azionisti in rivolta

Telecom, attraverso la propria associazione dei piccoli azionisti (Asati), ha chiesto di non effettuare nessuna azione prima di essere passati dall’assemblea.

La richiesta è rivolta verso Telco ed è stata decisa ai fini di escludere Telefonica dal nuovo patto nonchè la richiesta di non vendere alcun assets alla compagnia spagnola senza passare prima dall’assemblea dei soci.

Asati ritiene che la presenza di Telefonica ostacoli l’espansione di Telecom soprattutto nei mercati europeo e del Sud America.

Il presidente di Telecom, Gabriele Galateri, però, avevano fatto pensare ad un rinnovo per i 3 anni successivi per la compagnia spagnola con la possibilità di uscita a 18 mesi.

ecom, attraverso la propria associazione dei piccoli azionisti (Asati), ha chiesto di non effettuare nessuna azione prima di essere passati dall’assemblea.

La richiesta è rivolta verso Telco ed è stata decisa ai fini di escludere Telefonica dal nuovo patto nonchè la richiesta di non vendere alcun assets alla compagnia spagnola senza passare prima dall’assemblea dei soci.

Asati ritiene che la presenza di Telefonica ostacoli l’espansione di Telecom soprattutto nei mercati europeo e del Sud America.

Il presidente di Telecom, Gabriele Galateri, però, avevano fatto pensare ad un rinnovo per i 3 anni successivi per la compagnia spagnola con la possibilità di uscita a 18 mesi.

Commenti Facebook: