Telecom e Agcom sedute al tavolo per l’NGN

Corrado Calabrò, presidente dell‘AGCOM, al termine dell’incontro con l’amministratore delegato di Telecom Italia, Franco Bernabè, ha dichiarato “abbiamo registrato certamente un passo avanti sia sull’accesso nella rete di nuova generazione in fibra ottica che sugli investimenti”, e ha precisato “Ma noi miriamo al sistema paese e quindi i programmi aziendali, sia pur apprezzabili, vanno inquadrati in questa visione”.

In un comunicato dell’Autorità Garante per le Telecomunicazioni Corrado Calabrò ha sottolineato “abbiamo ascoltato con molto interesse l’esposizione dei programmi proposti da Telecom per dar vita a una infrastruttura che è destinata a rappresentare il futuro del settore delle telecomunicazioni e a dare un contributo essenziale al rilancio dell’economia non posso che ribadire che tutte le iniziative avviate o annunciate, per quanto diverse, vanno incoraggiate e sostenute e che l’Agcom è pronta a farlo definendo regole chiare e precise, miranti a favorire gli investimenti nelle Ngn e, contemporaneamente, a garantire la necessaria concorrenza tra operatori”.

A conclusione il presidente dell’AGCOM ha dichiarato “auspico altresì la più ampia collaborazione tra tutti i soggetti interessati, pubblici e privati, fondamentale per giungere a un progetto condiviso nell’interesse del Paese

abrò, presidente dell‘AGCOM, al termine dell’incontro con l’amministratore delegato di Telecom Italia, Franco Bernabè, ha dichiarato “abbiamo registrato certamente un passo avanti sia sull’accesso nella rete di nuova generazione in fibra ottica che sugli investimenti”, e ha precisato “Ma noi miriamo al sistema paese e quindi i programmi aziendali, sia pur apprezzabili, vanno inquadrati in questa visione”.

In un comunicato dell’Autorità Garante per le Telecomunicazioni Corrado Calabrò ha sottolineato “abbiamo ascoltato con molto interesse l’esposizione dei programmi proposti da Telecom per dar vita a una infrastruttura che è destinata a rappresentare il futuro del settore delle telecomunicazioni e a dare un contributo essenziale al rilancio dell’economia non posso che ribadire che tutte le iniziative avviate o annunciate, per quanto diverse, vanno incoraggiate e sostenute e che l’Agcom è pronta a farlo definendo regole chiare e precise, miranti a favorire gli investimenti nelle Ngn e, contemporaneamente, a garantire la necessaria concorrenza tra operatori”.

A conclusione il presidente dell’AGCOM ha dichiarato “auspico altresì la più ampia collaborazione tra tutti i soggetti interessati, pubblici e privati, fondamentale per giungere a un progetto condiviso nell’interesse del Paese

Commenti Facebook: