Tassa di concessione governativa sui cellulari: presto l’addio?

La tassa di concessione governativa sui cellulari è un onere periodico applicato sugli abbonamenti, un contributo a carico dei titolari dei contratti di telefonia mobile, equivalente a 12,91 euro mensili per le utenze business e a 5,16 euro per le utenze private. Ebbene, stando a una recente sentenza della sezione tributaria della Cassazione, non è escluso che presto si possa definitivamente dare l’addio allo sgradito balzello.

confronta tariffe cellulari
tariffe cellulari

La Corte ha infatti emesso una ordinanza nella quale dichiara che non esistono presupposti per poter esigere la tassa di concessione: una posizione sulla quale si pronunceranno le Sezioni Unite, andando potenzialmente a ribaltare parte della precedente opinione giurisprudenziale.

confronta tariffe cellulari

L’inversione di tendenza della Corte è musica per le orecchie delle associazioni dei consumatori, che da almeno tre anni ribadiscono come l’applicazione di tale contributo non debba essere dovuta. Alla base della posizione delle associazioni di rappresentanza degli interessi dei consumatori e degli utenti dei servizi di telefonia, il fatto che il mercato delle telecomunicazioni mobili sia oramai privatizzato e liberalizzato, e che con tale passaggio sia sostanzialmente decaduto il presupposto della correttezza della tassa di concessione governativa.

L’opinione delle associazioni dei consumatori ha tuttavia trovato un pronto ostacolo nella stessa Cassazione, che il 14 dicembre 2012 ha decretato come i consumatori debbano continuare a pagare la tassa di concessione governativa, poichè la liberalizzazione della telefonia rimanga “soggetta a un’autorizzazione generale, che consegue alla presentazione della dichiarazione, resa dall’interessato, di voler iniziare la fornitura e costituente denuncia di inizio attività“.

Con la nuova opinione della sezione tributaria, tuttavia, tutto potrebbe presto cambiare.

Confronta le offerte ADSL e cellulari

Anche senza attendere il potenziale addio della tassa di concessione governativa, è possibile fruire di alcuni importanti sconti con un semplice confronto delle tariffe sui cellulari, attualmente fornite dalle principali compagnie telefoniche italiane e internazionali.

Confronta tariffe cellulari

Commenti Facebook: