Tariffe Flat? La soluzione di SosTariffe

Riprendendo AGCOM da Asca:

ASCA) – Roma, 30 ott – ”L’Italia non sara’ pure il Paese con le tariffe tlc piu’ care al mondo. Ma e’ vero che gli sms costano ancora troppo e molti piani tariffari sono ancora poco chiari”. Lo afferma una nota del Consiglio Nazionale degli Utenti (Cnu), organismo dell’Agcom, con riferimento all’indagine SosTariffe.

”La soluzione sarebbe introdurre con sempre maggiore convinzione tariffe flat – continua la nota -. Soprattutto gli sms rendono molto alle compagnie”.

SosTariffe appoggia pienamente il commento del Consiglio Nazionale Utenti e ribasice la chiara volontà verso un sistema di tariffazione Flat: l’indagine condotta ad agosto 2009 evidenzia la soluzione condivisa.

Ecco l’analisi: Tariffe flat, ecco cosa emerge dalla survey

Gli italiani vogliono tariffe flat. SosTariffe ha effettuato in questi mesi uno studio sui principali piani tariffari chiedendo agli utenti i modi di utilizzo e sottoponendo a un campione ( di giovani studenti) statisticamente rilevante le domande per il miglior piano tariffario possibile.

Analizzando i risultati dell’analisi conjoint è possibile osservare che il pubblico young universitario preferisce pagare una quota fissa per tutti i servizi(SMS, chiamate e internet).

Probabilmente questo risultato è condizionato dall’alto problema italiano di mancanza di trasparenza dei correnti piani e condizioni tariffarie.

Il piano ideale quindi risulta:

  • Una quota fissa mensile per gli SMS
  • Una tariffa flat per le chiamate
  • Una quota mensile fissa per i servizi internet

La confusione è ancora molta e sicuramente, anche se le tariffe sono allineate alla media Europea, di certo non sono in assoluto le più economiche.

AGCOM da Asca:

ASCA) – Roma, 30 ott – ”L’Italia non sara’ pure il Paese con le tariffe tlc piu’ care al mondo. Ma e’ vero che gli sms costano ancora troppo e molti piani tariffari sono ancora poco chiari”. Lo afferma una nota del Consiglio Nazionale degli Utenti (Cnu), organismo dell’Agcom, con riferimento all’indagine SosTariffe.

”La soluzione sarebbe introdurre con sempre maggiore convinzione tariffe flat – continua la nota -. Soprattutto gli sms rendono molto alle compagnie”.

SosTariffe appoggia pienamente il commento del Consiglio Nazionale Utenti e ribasice la chiara volontà verso un sistema di tariffazione Flat: l’indagine condotta ad agosto 2009 evidenzia la soluzione condivisa.

Ecco l’analisi: Tariffe flat, ecco cosa emerge dalla survey

Gli italiani vogliono tariffe flat. SosTariffe ha effettuato in questi mesi uno studio sui principali piani tariffari chiedendo agli utenti i modi di utilizzo e sottoponendo a un campione ( di giovani studenti) statisticamente rilevante le domande per il miglior piano tariffario possibile.

Analizzando i risultati dell’analisi conjoint è possibile osservare che il pubblico young universitario preferisce pagare una quota fissa per tutti i servizi(SMS, chiamate e internet).

Probabilmente questo risultato è condizionato dall’alto problema italiano di mancanza di trasparenza dei correnti piani e condizioni tariffarie.

Il piano ideale quindi risulta:

  • Una quota fissa mensile per gli SMS
  • Una tariffa flat per le chiamate
  • Una quota mensile fissa per i servizi internet

La confusione è ancora molta e sicuramente, anche se le tariffe sono allineate alla media Europea, di certo non sono in assoluto le più economiche.

Commenti Facebook: