Taglio sulla bolletta del gas -7% entro la fine dell’anno. Con il mercato libero risparmi di più.

Entro la fine di quest’anno la bolletta del gas dovrebbe scendere del 7%. L’AEEG ha così approvato la seconda fase delle modifiche sulle condizioni economiche del servizio di maggior tutela gas, con un calo che si aggiunge al taglio del 4,2% di aprile. La riforma sarà operativa a partire dal 1° ottobre e porterà ad un risparmio totale di 90 euro a famiglia. Tuttavia, con le tariffe gas del mercato libero si può risparmiare di più, e addirittura bloccare il prezzo del gas per 1 anno. Scopri di più.

Confronta Tariffe Gas

scende la bolletta del gas

Come già annunziavamo nel nostro articolo del 1 aprile 2013, l’AEEG provvederà a tagliare ancora le bollette del gas per arrivare ad una diminuzione complessiva del 7% entro la fine di quest’anno.

Le riduzioni fanno parte di una riforma dell’Autorità che prevede una revisione complessiva e strutturale del calcolo utilizzato per l’aggiornamento delle bollette, e trasferire alle famiglie i benefici derivanti dall’allineamento dei prezzi all’ingrosso in Italia con quelli europei, in linea con i nuovi scenari del mercato internazionale.

In questa maniera, a partire dal 1° ottobre per il calcolo della materia prima si farà riferimento unicamente ai prezzi spot del mercato all’ingrosso, e non più ai contratti di approvvigionamento di lungo periodo, cioè al petrolio.

Questo nuovo metodo di calcolo è stato approvato dall’AEEG dopo un’analisi approfondito sul mercato all’ingrosso, sulle evoluzioni dei contratti di approvvigionamento e sui trend regolatori negli altri Paesi UE. Dopo il 2011 in Italia il mercato all’ingrosso ha cominciato a produrre i primi profitti che, oggigiorno, sono solo parzialmente trasferiti ai consumatori finali.

Altre novità importanti previste dalla riforma riguardano la diminuzione delle componenti a copertura del trasporto e dello stoccaggio della materia prima, l’incorporazione di specifiche componenti di gradualità per tutti i fornitori, e l’introduzione di certi incentivi rivolti a promuovere la rinegoziazione dei contratti di lungo periodo.

Infine, la riforma prevede inoltre la ridefinizione della componente QVD a copertura dei costi di commercializzazione del servizio di vendita ai consumatori che sono forniti del servizio di maggior tutela. Il componente QVD riflette i costi sostenuti da un fornitore per servire i clienti che non scelgono il mercato libero, trasferendo al cliente il prezzo relativo alle diverse fasi della filiera del gas.

Comincia oggi a risparmiare con il Mercato Libero

Tutte queste novità, ovvero tagli o rincari sulle bollette, vanno ad applicarsi sostanzialmente alla tariffa in Maggior Tutela, che è quella che hanno coloro che non hanno mai cambiato fornitore sin dalla liberalizzazione del settore.

In effetti, le tariffe gas e luce del Mercato Libero dell’Energia, non sono soggette ai tagli ma nemmeno agli aumenti di prezzo previsti dall’AEEG.

Attivando una tariffa del mercato libero puoi risparmiare oggi fino a 160 euro sulla bolletta del gas e/o della luce all’anno, senza dover aspettare fino alla fine del 2013 per pagare 90 euro in meno.

Vuoi esempi concreti? Con la tariffa E-Light Gas di Enel una famiglia numerosa può risparmiare 148,18 all’anno rispetto la tariffa a Maggior Tutela.

Scopri E-Light di Enel

Anche con Web Gas di Edison Energia, la stessa famiglia paga 145 euro all’anno in meno. E non solo: queste due tariffe prevedono il prezzo bloccato per 12 mesi, perciò pur se si verificano aumenti sul servizio di tutela, tu durante un anno pagherai sempre quello accordato all’inizio.

Vai a Web Gas di Edison

Con Acea Unica Gas risparmi 96 euro circa all’anno, ma puoi avere gratis una polizza assicurativa per 1 anno per la tua casa.

Scopri Acea Unica Gas

Continua ad analizzare le tariffe gas del mercato libero direttamente sul nostro portale.

Paghi molto di luce? Con le tariffe energia elettrica del mercato libero puoi anche risparmiare fino a 150 euro all’anno.

Confronta anche le tariffe luce

Commenti Facebook: