Tablet sempre più diffuso nelle aziende europee

Secondo quanto afferma una recente analisi condotta da Idc, i tablet sono strumenti sempre più diffusi tra i dipendenti aziendali, tanto che il 40% dell’utenza professionale avrebbe dato l’addio (totale o parziale) al personal computer.

tablet
Cresce la fruizione dei tablet nelle aziende europee

Lo studio della International Data Corporation, dedicato ai tablet in azienda, ha infatti evidenziato come una proporzione sempre più ampia di tablet si stia diffondendo nelle imprese di alcuni dei principali Paesi europei (dalla Gran Bretagna alla Francia), con le “tavolette” che spesso rappresentano anche l’unica tipologia di dispositivo di cui i dipendenti vengono dotati per svolgere il proprio lavoro.

In particolare, secondo lo studio i tablet sarebbero dei business device standalone per il 40% degli utenti, con una percentuale che sale notevolmente per i c.d. “2-in-1”, i prodotti ibridi che vengono giudicati dagli stessi dipendenti come ideali per sostituire i Pc, visto e considerato che hanno l’opzione di potersi collegare praticamente a una tastiera. E non è certamente un caso che i device ibridi hanno degli schermi di dimensioni maggiori rispetto a quelli dei tablet, con solamente il 10% dei tablet acquistati che ha schermi più grandi degli 11 pollici, contro il 30% degli ibridi.

Confronta tariffe Internet mobile

Secondo quanto afferma ancora lo studio, la maggioranza degli utenti che oggi utilizzano i tablet hanno almeno un altro dispositivo per svolgere il proprio lavoro, come Pc, smartphone, Pos, a seconda della tipologia di attività. Tuttavia, una quota crescente dei tablet in utilizzo nelle aziende sarebbe anche l’unico strumento di lavoro, in grado di sostituire i device tradizionali, o introducendo funzionalità che questi non supportavano.

Naturalmente, integra l’analisi, la scelta del tablet come dispositivo esclusivo o a fianco di altri terminali, dipende dal tipo di lavoro che si svolge: chi deve creare o modificare molti documenti, specie se di ampie dimensioni (si pensi a un addetto al marketing o a un giornalista) difficilmente rinuncia completamente al personal computer. Di contro, chi lavora sempre o prevalentemente in mobilità, tende a utilizzare solamente il tablet con connessione Internet mobile.

Lo studio sottolinea infine le nuove problematiche legate al moltiplicarsi dei dispositivi in azienda e di ambienti multi-Os. La maggior parte delle aziende utilizza infatti strumenti di default associati al proprio device, ma non sono pochi gli utenti che preferirebbero migrare verso strumenti di gestione unici, integrati.

Commenti Facebook: