di

Stop ai cookies, ecco cosa dice il nuovo provvedimento del Garante

Il Garante per la Privacy ha recentemente emanato un provvedimento che norma l’utilizzo dei cookies da parte dei siti web, per quanto attiene le loro finalità di marketing e di monitoraggio dei comportamenti per fini commerciali. Ma cosa sono i cookies? E cosa cambia in seguito al provvedimento del Garante?

Stop ai cookies, ecco cosa dice il nuovo provvedimento del Garante

I cookies (“biscotti”, in inglese) sono dei file che vengono depositati sul nostro dispositivo di navigazione da un sito Internet che abbiamo avuto modo di visitare. Quando torniamo sulla pagina web che ha “lasciato” in eredità i cookies, lo stesso “biscotto” viene ritrasmesso al sito, consentendoci di fruire di una serie di opzioni di navigazione personalizzate: si pensi, ad esempio, alla possibilità di non dover digitare il proprio username e la propria password per accedere alla casella di posta elettronica sul web.

Scopri Tariffe ADSL »

Di contro, è pur vero che i cookies possono essere utilizzati per altri fini, meno utili all’utente che naviga online in ADSL o con rete mobile, e più utili a chi invece sta accogliendo la visita dello stesso: gli scopi commerciali. In altri termini, mediante i cookies è possibile comprendere che pagine vediamo, per quanto tempo, con quale frequenza, in quali orari e tanto, tanto altro. Insomma, una vera e propria profilazione dell’utente, affinché esso, in qualche modo, possa tramutarsi in “cliente”.

Ora, in seguito al nuovo provvedimento del Garante per la Privacy, quando ci colleghiamo per la prima volta a un sito Internet, sarà necessario “fronteggiare” un avviso che ci avvertirà del mondo in cui saranno usati i cookies per eventuali finalità di marketing. Basterà per regolamentare con efficacia questo settore?

Commenti Facebook: