Stati Uniti, rubati i dati delle carte di credito dei clienti Kmart

Un malware introdotto nel sistema di pagamento POS della catena di negozi statunitense specializzata nella vendita di mobili, complementi d'arredo e altra oggettistica per la casa, ha permesso a dei tecno-criminali di rubare i dati delle carte di credito dei propri clienti tra settembre e ottobre.

Stati Uniti, rubati i dati delle carte di credito dei clienti Kmart

Il pagamento digitale si diffonde sempre più e anche i ladri si adeguano alle nuove tecnologie e ai nuovi costumi. Anche la nota catena di negozi statunitense Kmart è stata vittima di un’intrusione da parte di malviventi digitali, che sono riusciti a rubare i dati di numerose carte di credito.

L’azione fraudolenta, secondo quanto reso noto dalla stessa società, sarebbe stata essa in atto dall’1 settembre fino al 9 ottobre, attraverso l’introduzione di un malware nel sistema di pagamento via POS dei vari negozi della catena.

La Kmart si è offerta di monitorare gratuitamente le carte di credito e di debito utilizzate dai clienti nel periodo a rischio.

Confronta le carte di credito »

Non è ancora nota la natura del malware, anche se gli inquirenti sono al lavoro nel tentativo di analizzarlo e di risalire ai possibili autori del “furto di identità”.

I dati che sarebbero riusciti a carpire sono numeri delle carte di credito, le relative date di scadenza e i nomi dei rispettivi intestatari. Ciò che basterebbe per effettuare delle indebite transazioni online.

Non sarebbero invece riusciti a decodificare i codici PIN, gli indirizzi email e il numero della tessera Social Security (una carta similare alla Social Card utilizzata in Italia).

Stanno diventando sempre più frequenti i furti di identità, come anche Codacons ha avuto modo di sottolineare, grazie a degli studi che ha condotto di recente nell’ambito del progetto “Me is mine”.

Ti è piaciuto questo articolo? Vota per SosTariffe.it come miglior sito dell’anno e potrai vincere un MacBook Air e tanti altri premi: hai tempo fino al 21 Novembre!
Vota SosTariffe.it e vinci! »

Commenti Facebook: