Stangata Conti correnti: le offerte per evitare i tassi negativi

Bei tempi quando i conti correnti rappresentavano non solo una soluzione pratica per conservare il proprio patrimonio ma – paragonati ai rendimenti di oggi – un ottimo investimento. Ora il rischio è quello dei tassi negativi, e cioè addirittura l’erosione dei propri risparmi. Fortunatamente diverse banche offrono soluzioni per scongiurare questa situazione: vediamoli qui di seguito.

Come evitare che il proprio patrimonio cali invece di aumentare

I conti correnti non sono più convenienti come una volta? Parte del problema deriva dal fatto che la BCE pratica alle banche, da un po’ di tempo a questa parte, tassi di interesse negativi sui depositi. Gli istituti di credito per un certo periodo non si sono rifatti sui clienti, ma ora, visto anche il peggioramento della congiuntura, diverse banche non solo non si limitano a non offrire più, di fatto, interessi per le somme lasciate sul conto, ma addirittura a far pagare qualcosa, oltre gli eventuali costi già previsti per la tenuta del conto corrente.

Fortunatamente, questa misura perlopiù riguarda clienti “speciali”, come chi ha più di un milione di euro non investiti sul conto;  ma c’è da credere che la questione coronavirus non farà che peggiorare la situazione, mettendo in serio pericolo i patrimoni degli italiani già alquanto ridotti dal lockdown produttivo. Il fenomeno dei tassi negativi infatti va ad aggiungersi a una nuova generalizzata serie di aumenti delle banche, che in molti casi (ad esempio Fineco) hanno reintrodotto il canone mensile o annuale che pochi anni fa era stato eliminati quasi da tutte, oltre a praticare commissioni per i prelievi sotto una certa cifra e così via.

La soluzione conto deposito o linea vincolata

Uno dei modi per evitare di vedere il proprio capitale depositato in banca diminuire è quello di non lasciarlo semplicemente sul conto corrente, ma di investirlo con uno strumento a rischio praticamente assente, ovvero il conto deposito. Oggi gran parte delle banche, infatti, mette a disposizione dei clienti una serie di linee sia libere che vincolate dove depositare il denaro del conto corrente, in maniera trasparente e immediata.

Con le linee libere, il tasso d’interesse è irrisorio ma comunque maggiore di zero, ed è possibile effettuare lo svincolo e riportare la somma sul conto corrente quando si vuole, senza penali (semplicemente non si ricevono gli interessi). Con le linee vincolate, invece, possono esserci delle penalità che vanno oltre il mancato pagamento degli interessi in caso di svincolo non previsto: per questo è necessario informarsi bene leggendo le condizioni del conto corrente attraverso il prospetto informativo.

Il tasso d’interesse praticato sulle somme depositate è più alto a seconda della durata del vincolo, che può essere da 3, 6, 12, 24, 36 mesi e così via.

La soluzione carta conto

Un altro modo per evitare i tassi negativi è affidarsi alle carte conto o ai conti correnti più moderni come Revolut, Hype e N26, che funzionano a tutti gli effetti come una carta di debito ricaricabile: non ci sono interessi positivi, ma almeno nella versione base non si paga assolutamente nulla.

Fino a poco tempo fa questo genere di strumenti finanziari era consigliato soltanto avendo uno o più conti d’appoggio, ma le versioni con canone mensile (e in qualche caso anche quelle gratuite) hanno tutte le funzioni di un conto corrente normale, anche con accredito di stipendio o di pensione, oltre a caratteristiche uniche, tra cui, a titolo di esempio:

  • assicurazioni di viaggio
  • assicurazioni per smartphone e dispositivi elettronici
  • zero commissioni per i prelievi e i pagamenti all’estero
  • possibilità di investire in criptovalute
  • cashback per le spese con carta di debito o di credito

La soluzione investimento

Infine, non c’è quasi bisogno di dire che se si ha una cospicua quantità di liquidi sul conto, anche in assenza di tassi negativi, piuttosto che tenerli infruttuosi sul conto è molto meglio investirli, diversificando il più possibile e scegliendo un profilo di rischio coerente con le proprie conoscenze del mercato azionario e obbligazionario, dei fondi di investimento e così via. Naturalmente va sottolineato che si tratta quasi sempre di investimenti a medio/lungo termine, che non garantiscono una redditività elevata nell’immediato a meno di non correre grossi rischi.

Oggi tutte le banche propongono la figura del consulente finanziario che aiuta il cliente inesperto o anche quello più abituato a interagire con i mercati a massimizzare i propri profitti senza mettere a rischio il patrimonio. Negli ultimi tempi però si sono diffuse moltissimo delle piattaforme software un tempo appannaggio esclusivo di broker e operatori professionisti, che consentono al cliente (ovviamente a suo rischio e pericolo) di fare affidamento su funzionalità avanzate per costruirsi il portafoglio preferito, con notifiche in tempo reale, possibilità di intervenire anche dai dispositivi mobili e così via. In qualche caso questi strumenti sono inclusi nel conto corrente, in altri è necessario pagare un contributo periodico aggiuntivo.

Cinque conti con offerte speciali per evitare i tassi negativi

Anche per chi non se la sente di investire in un portfolio ad alto tasso di rischio o si fida poco dei nuovi prodotti del mondo fintech, le opportunità per evitare i temutissimi tassi negativi non mancano. Per attirare nuovi correntisti, infatti, gli istituti di credito offrono sovente condizioni molto vantaggiose, che almeno per un certo periodo di tempo consentono di accedere tassi e risparmi preclusi agli utenti di vecchia data, oppure a bonus particolari come buoni da spendere su Amazon o altri negozi online. Vediamone cinque:

  1. Conto Widiba. Per chi apre un nuovo Conto Widiba entro l’8 aprile e attiva la linea vincolata promozionale a 6 mesi entro il 25 aprile, la banca online di Monte dei Paschi di Siena assicura un tasso di interesse dell’1,50%. In più i nuovi clienti hanno diritto al conto gratis per i primi 12 mesi, e non mancano i consueti vantaggi che i correntisti Widiba già conoscono, come l’app Widiba disponibile non solo su smartphone e tablet ma anche per l’Apple Watch, gli alert per tenere tutto sotto controllo, l’accesso tramite voce o impronta digitale e così via. Ma soprattutto va segnalato che per chi accredita lo stipendio o ha sul conto una giacenza media di 5.000 euro, il conto è gratis per sempre.
  2. Scopri Conto Widiba »

  3. Conto Crédit Agricole. Questo conto con canone zero offre un welcome bonus da 100 euro. Per ottenerlo basta richiedere online il conto entro il 30 giugno 2020, inserire il codice “CASH” nel campo “Codice promozionale” e accreditare lo stipendio o la pensione entro il 31 luglio 2020, o fare almeno due bonifici da 2.500 euro attivando la carta di debito. Il conto Crédit Agricole è a canone zero, così come è gratuito il canone della carta di debito, insieme ai prelievi su ATM Crédit Agricole e i bonifici SEPA online.
  4. Scopri Conto Crédit Agricole »

  5. Conto Webank. Webank – il conto online del Banco BPM – include nel suo conto corrente il deposito di risparmio libero, che garantisce un interesse uguale al tasso base BCE + 0,10%. E poi ci sono le linee vincolate, con rendimenti vantaggiosi e svincolabili quando si vuole, anche parzialmente e sempre senza penali. Il tasso è fisso per tutta la durata del vincolo con interessi posticipati. Per il periodo che va fino al 20 maggio 2020, il tasso delle linee vincolate è pari allo 0,30% per i vincoli a 9, 12 e 18 mesi.
  6. Scopri Conto Webank »

  7. ContosuIBL. Anche il conto corrente di IBL Banca offre ai nuovi correntisti la possibilità di trasferire il proprio patrimonio su due linee con differente rendimento: ContosuIBL vincolato ha un rendimento annuo lordo di 1,50% per le somme vincolate per 12 mesi, mentre ContosuIBL Libero ha comunque un tasso annuo lordo promozionale (fino al 31 luglio del 2020) dell’1,00%, per i conti aperti dal 3 febbraio 2020 fino al 30 aprile.
  8. Scopri ContosuIBL »

  9. Findomestic. Il conto corrente Findomestic offre fino al 13 aprile interessanti condizioni ai nuovi correntisti: per chi lo apre online e accredita lo stipendio o la pensione, c’è un buono regalo Amazon.it da 100 euro. In più, i nuovi utenti possono contare anche sull’imposta di bollo gratuita per sempre e sul canone gratuito per i primi sei mesi.

Commenti Facebook: