Spunta Sawiris per Tim Brasil (e Telecom)

Naguib Sawiris, il miliardario egiziano che aveva venduto Wind ai russi di Vimpelcom, torna alla carica per la questione Tim Brasil, offrendosi di acquistare la filiale sudamericana dell’operatore mobile in caso di vendita. Per il quotidiano Folha de São Paulo, Sawiris ha infatti definito l’eventuale «spezzatino» di Tim Brasil tra i maggiori concorrenti come una pessima idea, e potrebbe essere disposto a offrire fino a venti miliardi.

Telecom
Il magnate egiziano sarebbe disposto a offrire fino a 20 miliardi

Non è la prima volta che Sawiris cerca di inserirsi nelle vicende che riguardano Telecom: il suo nome infatti circola spesso nelle trattative per un allargamento della compagine azionaria dell’operatore, inoltre è sempre presente nel mercato italiano con i portali Libero e Virgilio. Il magnate egiziano ha inoltre già provato a entrare nel promettente mercato brasiliano, facendo un’offerta nel 2007 per il controllo di Brasil Telecom.
Confronta offerte Tim
In un successivo colloquio telefonico con l’agenzia Bloomberg, Sawiris ha inoltre detto di essere ancora interessato a investire direttamente in Telecom, alla quale secondo le sue valutazioni servirebbe un aumento di capitale di 3-4 miliardi. Due le condizioni: che esca Telefonica e che Telecom non venda Tim Brasil, perché altrimenti rischia di diventare un operatore regionale focalizzato soltanto sull’Italia perdendo così gran parte del suo appeal per gli investitori internazionali. Il miliardario ha inoltre precisato che ad oggi non ci sono stati ancora contatti né con Telecom né con Telefonica.

Commenti Facebook: