Spariti gli investimenti per la banda larga

Il governo non ha mantenuto le promesse sulla banda larga. Nelle decisioni prese dal Cipe  gli 800 milioni chiesti da Romani, per l’accesso a Internet in banda larga per il 14% di italiani ancora isolato, sono letteralmente svaniti. Ci si chiede il perchè di questa decisione in contro tendenza con gli altri Paesi del Mondo che hanno stanziato investimenti a fronte del ciclo recessivo dell’Economia.

Questo ulteriore rinvio del piano anti digital divide non fa che aumentare ancora il ritardo italiano per la diffusione della banda larga e fa perdere un’importante occasione per investimenti facilmente realizzabili e di grande impatto su tutta l’economia.

Stefano come sempre è il primo a farlo notare. Scarica CIPE

=”line-height: 18px;”>Il governo non ha mantenuto le promesse sulla banda larga. Nelle decisioni prese dal Cipe  gli 800 milioni chiesti da Romani, per l’accesso a Internet in banda larga per il 14% di italiani ancora isolato, sono letteralmente svaniti. Ci si chiede il perchè di questa decisione in contro tendenza con gli altri Paesi del Mondo che hanno stanziato investimenti a fronte del ciclo recessivo dell’Economia.

Questo ulteriore rinvio del piano anti digital divide non fa che aumentare ancora il ritardo italiano per la diffusione della banda larga e fa perdere un’importante occasione per investimenti facilmente realizzabili e di grande impatto su tutta l’economia.

Stefano come sempre è il primo a farlo notare. Scarica CIPE

Commenti Facebook: