Spagna: sorpasso dell’eolico

La Spagna nel 2013 si è affermata in modo importante a  livello energetico raggiungendo obiettivi davvero ragguardevoli. Basti pensare che nella penisola iberica il settore dell’eolico, secondo una relazione preliminare della Red Electrica de Espaa (Ree), è la fonte principale di energia elettrica del paese.

Efficienza energetica: Italia in linea con obiettivi comunitari 2020
Efficienza energetica: Italia in linea con obiettivi comunitari 2020

.

I dati parlano chiaro, l’eolico è riuscito a coprire ben il 21,1% della domanda energetica spagnola dando del filo da torcere al nucleare che ha subito una battuta d’arresto stabilizzandosi a quota 21%. Nel 2013 le turbine eoliche sono state pertanto in grado di generare 53.926 GWh di energia elettrica, producendo una crescita del 12% rispetto al 2012 e tagliando le emissioni di CO2 del 23,1%.

Inoltre nel 2013 in Spagna sono stati superati i massimi storici di produzione di energia eolica’, queste le testuali parole del rapporto di Business GreenA gennaio, febbraio, marzo e novembre l’energia eolica è stata la tecnologia che ha reso il più grande contributo nella produzione totale di energia del Paese’.

Sempre nel 2013 anche i dati che riguardano l’inquinamento sembrano confortanti per la penisola iberica, le rinnovabili infatti hanno coperto il 49,1% della capacità totale installata su tutto il territorio spagnolo. I dati preliminari mettono in evidenza anche una diminuzione delle fonti più inquinanti rispetto all’anno precedente, pari a -34,2% da impianti a gas a ciclo combinato, -27,3% da impianti a carbone e -8,3% da nucleare.

Confronta offerte energia elettrica

 

Commenti Facebook: