Spagna, scendono i prezzi delle case e l’importo medio dei mutui

Secondo l’Ufficio Studi di Tecnocasa l’importo medio dei mutui erogati è sceso del 2% rispetto al secondo semestre del 2013. Questo sarebbe da imputare alla discesa dei prezzi delle case. Il “Loan to Value” (la percentuale dell’acquisto finanziata) è stato del 72% nel secondo semestre 2014, in miglioramento rispetto ai primi sei mesi dello stesso anno.

La situazione in Spagna potrebbe sbloccarsi con il “Quantitative easing”
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Si può fare di meglio, ma poteva anche andare peggio. Le notizie dalla Spagna su mutui e mercato immobiliare non brillano, ma non sono neanche negative. La situazione potrebbe però sbloccarsi con il “Quantitative easing” deciso dalla BCE, grazie al quale verrà immessa nei Paesi dell’Unione Europea nuova liquidità che permetterà alle banche di abbassare gli spread e concedere maggiori finanziamenti alle imprese e alle famiglie.
Ottieni un mutuo alle migliori condizioni!
Tornando ai dati del 2014, il consigliere delegato del gruppo Tecnocasa Spagna Paolo Boarini, ha dichiarato che “in questo periodo l’importo medio di mutuo è sceso del 2% rispetto al secondo semestre del 2013 ed è attualmente di 90.300 euro”.

“I motivi alla base del calo – ha aggiunto Boarini – sono da ricercare nella riduzione dei prezzi degli immobili e nella decisione delle banche di ridurre i rischi. Inoltre è scesa la percentuale dei mutuatari con un contratto di lavoro determinato, che è passato dal 38% del 2005 al 7,6% del secondo semestre 2014″.

C’è di buono che la rata media mensile dei mutui è scesa a 384 euro nel 2014, mentre nel 2007 era di 976 euro.
Inoltre anche l’LTV (Loan to Value), pur non essendo particolarmente alto (era del 72% nel secondo semestre del 2014) è comunque aumentato di 5 punti percentuali rispetto al primo semestre del 2014, quando si attestava al 67%.

Commenti Facebook: