Sottoscrivere una nuova ADSL: cosa devo sapere? Ecco tutte le info

Stai pensando di attivare una nuova linea ADSL? Dopo aver scelto la miglior tariffa ADSL, magari utilizzando il comparatore gratuito di SosTariffe.it che ti permette di trovare quella che meglio si adatta alle tue esigenze, puoi contattare l’operatore da te scelto chiamando il Call Center oppure compilare un modulo online. Ma cosa ti chiederanno per attivare la connessione? Vediamo tutto ciò che ti serve, sia dal punto di vista tecnico come quello commerciale.

come attivare una tariffa adsl
Ecco tutto ciò che devi sapere per attivare un'ADSL conveniente

La maggior parte dei fornitori di ADSL oggi consente di attivare il servizio direttamente online o telefonicamente. Di solito l’operatore spedisce il modem per essere montato da te o invia un tecnico per installarlo in casa tua.

Cosa serve per attivare la connessione ADSL? Requisiti tecnici

Innanzitutto, devi verificare che ci sia copertura del servizio nella zona dove risiedi. Praticamente tutti i fornitori ADSL hanno un link sul loro sito che, inserendo il tuo indirizzo e CAP, ti consente di verificare se c’è copertura a casa tua.

Poi ti serve un modem o router ADSL, una porta USB o scheda Ethernet e, ovviamente, il computer.

Il modem o router ADSL

Il collegamento ADSL raggiunge velocità nettamente superiori a quelle fornite da un collegamento analogico o ISDN. In più, con l’ADSL si può utilizzare internet anche quando la linea telefonica è occupata.

Per attivare una connessione ADSL occorre dotarsi di un modem o router adsl, possibilmente compatibile con lo standard ADSL2+.

Che differenza c’è tra ADSL e ADSL2+?

ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line), è la tecnologia che consente la trasmissione di dati a velocità elevate su linee telefoniche tradizionali; è asimmetrica, ovvero fornisce velocità differenti in trasmissione -upstream- (fino a 1280 Kbps) e in ricezione -downstream- (fino a 12 Mbps).

L’ADSL2+ è il circuito che raggiunge velocità di trasferimento dati di circa 12 Mbps in downstream e 1 Mbps in upstream.

Ricordati che, a prescindere da ciò che viene riportato nelle offerte degli operatori, l’effettivo raggiungimento di tali velocità dipende dalla distanza dell’utente dalla centrale telefonica e da una serie di altri fattori come la qualità della linea telefonica.

Se non possiedi un modem ADSL di tua proprietà, l’operatore ADSL te ne fornirà uno, corredato di kit per l’installazione guidata. Lo devi richiedere al momento della sottoscrizione del contratto (spesso prevede costi aggiuntivi).

Requisiti minimi di sistema per accedere al servizio

Per utilizzare il servizio, il tuo computer deve avere un sistema operativo in grado di connettersi a Internet e al modem ADSL.

Ecco i requisiti minimi di sistema che richiede l’operatore Tiscali, che però sono validi per quasi tutti i fornitori.

 * capacità minima richiesta per l’installazione del sistema operativo

Serve la linea telefonica per attivare il servizio ADSL?

Per attivare una nuova linea ADSL non occorre avere una linea telefonica. Se serve, sarà il nuovo operatore a provvedertene una, dedicata esclusivamente al servizio da te richiesto.

D’altronde, ricordati che sono disponibili anche offerte ADSL senza telefono, ovvero con linea telefonica ma senza il servizio di chiamate. Con quelle con cui non paghi il canone Telecom puoi risparmiare, ma fai attenzione che con molte ADSL senza telefono paghi anche il canone telefonico. Usa il nostro comparatore per capirne meglio:

Confronta Tariffe ADSL senza telefono

Documenti che servono per attivare la connessione ADSL

Dopo aver verificato che ci sia copertura nella tua zona, ed aver scelto la miglior tariffa ADSL, ci sono alcuni dati che ti servono per l’attivazione del servizio:

  • I tuoi dati anagrafici
  • Il codice fiscale
  • Il codice segreto (per i clienti Telecom) o il codice di migrazione (per i clienti di un altro operatore)
  • Il codice IBAN, se hai scelto di pagare tramite conto corrente.

Cosa sono il Codice Segreto e il Codice di Migrazione?

Il codice segreto è un numero esclusivo dell’utenza Telecom Italia, mentre il codice di migrazione identifica gli utenti degli altri operatori (Vodafone, PosteMobile, Tiscali, ecc.).

Questi codici garantiscono che, nel passaggio al tuo nuovo fornitore, il tuo numero telefonico -se ce l’hai- rimanga invariato.

Dove trovo il codice segreto o codice di migrazione? 

Il tuo codice lo dovresti trovare sulla bolletta telefonica; altrimenti lo troverai nell’area cliente del sito internet del tuo fornitore. In alternativa puoi richiedere il codice telefonicamente.

Ora che sai come attivare una connessione Internet, puoi utilizzare il nostro comparatore gratuito per trovare la tariffa ADSL che fa per te.

Vuoi risparmiare sulla tua ADSL?

Scopri le offerte ADSL di oggi »

Commenti Facebook: