Sospensione patente per uso cellulare: le novità del 2017

L’utilizzo del cellulare durante la guida è vietato dal codice della strada. Con la nuova normativa si inaspriscono le sanzioni per gli automobilisti che aggirano il divieto e che ora rischiano un’immediata sospensione della patente, una pesante multa e la decurtazione di punti dalla patente. Ecco, quindi, tutte le novità sulla questione.

Il Governo si prepara ad inasprire le pene per chi usa lo smartphone alla guida

 Si inaspriscono le pene per chi usa i dispositivi di telefonia mobile alla guida. La nuova normativa, che entrerà in vigore in breve tempo, non appena il progetto del Governo diventerà legge, comporterà per tutti gli automobilisti beccati ad utilizzare lo smartphone durante la guida la sospensione immediata della patente già alla prima violazione.

Tale sospensione andrà da 1 a 3 mesi, a seconda delle situazioni. L’attuale normativa prevede la sospensione della patente solo in caso di reiterazione di questa violazione delle norme di sicurezza. In aggiunta all’immediata sospensione della patente, la nuova normativa prevederà la decurtazione di cinque punti dalla patente ed una multa dell’importo compreso tra 160 e 646 Euro (112 Euro però se si paga entro 5 giorni dalla sanzione). Il ritiro della patente è previsto in caso di recidività.
Scopri le migliori tariffe per smartphone

Le nuove norme che vanno ad inasprire, in modo sostanziale, i provvedimenti contro l’utilizzo di smartphone alla guida dovrebbero essere introdotti nel Codice della Strada già nel corso del prossimo mese di maggio con un decreto legge la cui realizzazione è stata anticipata oggi dal vice ministro dei trasporti Riccardo Nencini.

Secondo le statistiche legate agli incidenti stradali in Italia citate dal Ministro dei Trasporti Delrio, la distrazione del conducente del veicolo è la prima causa dei sinistri e circa l’80% degli incidenti gravi deriva dall’utilizzo del cellulare durante la guida.
Scopri le migliori offerte per Internet mobile

In generale, il 20,1% degli incidenti è legata all’utilizzo di cellulari alla guida. Rispetto al 2015, le multe inflitte agli automobilisti italiani che utilizzano lo smartphone alla guida sono aumentate del 21% superando quota 50 mila. La speranza è che questo nuovo inasprimento delle pene servirà a ridurre al minimo l’utilizzo di smartphone al volante, una condotta estremamente pericolosa che ha già causato sin troppe vittime nel corso degli ultimi anni.

Commenti Facebook: