Sospensione mutuo: ultimi giorni per le famiglie in difficoltà

Ancora poche ore per richiedere la sospensione del mutuo da parte delle famiglie in difficoltà: la data limite è il 31 marzo. Ecco le principali novità.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

La precedente scadenza era stata fissata al 31 gennaio, ma poi è stata concessa una proroga di 2 mesi che scade il 31 marzo. Chi può richiedere la sospensione del mutuo? 

Sia i mutuatari e che eventuali mutuatari cointestati, per chi ha sottoscritto un mutuo “a più mani”, possono richiedere la sospensione del mutuo.

Possono innanzitutto richiedere la sospensione del mutuo chi ha un reddito non superiore ai 40mila euro l’anno e ha attivato un mutuo per un valore non superiore ai 150 mila euro.

La domanda va presentata al proprio istituto bancario presentato i documenti necessari alla certificazione che attestino che il mutuatario ha i requisiti necessari per ottenere la sospensione.

Quali sono questi requisiti? Perdita di lavoro, morte, non autosufficienza e l’entrata in cassa d’integrazione del titola del mutuo.

Questi avvenimenti devo essere accaduti tra il primo gennaio 2009 e il 28 febbraio 2012.

La sospensione dovrà essere attivata entro 45 giorni dalla domanda e l’istituto bancario è tenuto a far sapere entro 15 giorni, sempre dalla data della richiesta, l’eventuale diniego della sospensione.

Sul sito dell’ABI è possibile scaricare il modulo per la richiesta e ulteriori informazioni.

 

Commenti Facebook: