Solvency II e assicurazioni: arriva il calcolatoreTargetik

L’entrata in vigore di Solvency II si sta avvicinando (gennaio 2016), e le assicurazioni studiano strategie per assolvere ai requisiti di capitale richiesti dalla normativa europea. Alcune compagnie però, sentono la necessità di rivolgersi ad esperti delle regole di calcolo per non farsi trovare impreparate. Targetik infatti, ha già riscosso molto successo in Europa: si tratta di una soluzione pre-pacchettizzata che aiuta le imprese a conformarsi alle nuove norme di Bruxelles. Ecco i dettagli.

Data-entry imprese, report e diagnostici per assolvere ai requisiti capitale delle assicurazioni

Già nel quarto semestre 2014 Targetik ha riscosso un enorme successo in Europa. Si tratta di un sistema pre-pacchettizzato, una sorta di calcolatore che aiuta le imprese di assicurazioni indaffarate ad assolvere i requisiti di Solvency II, a rientrare nei parametri di capitale disposti dalla stessa direttiva. Come funziona esattamente Targetik?

Il sistema aiuta le imprese di assicurazioni nel calcolo dei dati finanziari per soddisfare i parametri di ” disclosure “ e reporting imposti da Bruxelles e ad automatizzarne la gestione con un  form di data-entry imprese, diagnostici, regole di calcolo, report e file “narrative”. Targetik si rivolge alle imprese di assicurazioni e riassicurazione, e si rileva particolarmente utile in vista dell’entrata in vigore della direttiva Solvency II, il prossimo gennaio 2016.

Attualmente Targetik è una delle prime società di software specializzata nel settore, ed è già stata adottata da imprese spagnole, olandesi, portoghesi, norvegesi ed italiane, soprattutto operanti nel settore Rc auto.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: