Soluzioni per i pensionati sopra i 1000 euro: conto corrente Arancio

Tornando a parlare delle possibili soluzioni per avere un conto corrente gratuito da utilizzare per l’accredito delle pensioni sopra i 1000 euro, vi segnaliamo un’altro prodotto in realtà già molto noto e apprezzato dagli utenti, ovvero Conto Corrente Arancio. E’ un conto senza spese, che consente di avere anche Bancomat, assegni e Carta di Credito Visa oro a costo zero se si mantiene un saldo medio trimestrale di almeno 3000 euro o se si accredita la pensione. Accreditando la pensione ogni mese, quindi, non si pagherà neppure l’imposta di bollo nel caso in cui si superino i 5000 euro.

In questo modo, quindi, i pensionati potranno avere un conto d’appoggio senza dover pagare alcuna spesa. Grazie all’apertura delle prime filiali ING Direct in Italia, inoltre, molti utenti potranno usufruire dei servizi allo sportello, qualora non si avesse troppa dimestichezza con i soli strumenti online.

C’è anche un altro vantaggio che i pensionati potranno avere aprendo in Conto Corrente Arancio: attivando Gratuitamente il Conto Arancio (il conto deposito di ING Direct) si avrà per 12 mesi un tasso di interesse del 4,20% lordo sulle somme depositate fino a 100 mila euro, grazie all’opzione Arancio+. L’offerta è valida fino al 29 febbraio 2012, salvo ulteriori proroghe da parte della società.

I soldi si potranno spostare in qualsiasi momento dal Conto Corrrente Arancio al Conto Arancio e viceversa, senza pagare nulla e in tempo reale, offrendo così la massima libertà al cliente. Il prodotto di ING Direct, quindi, è senza dubbio una delle migliori alternative possibili per chi ha bisogno di accreditare la pensione su un conto corrente senza spese di gestione: vi ricordiamo che, attraverso il comparatore di conti correnti ideato da SOSTariffe, potrete confrontare l’offerta con le altre attualmente disponibili sul mercato bancario italiano, risparmiando tempo e denaro.

A breve verrà pubblicato su SosTariffe News uno speciale su tutti i conti correnti gratuiti dedicati ai pensionati.

Commenti Facebook: