Social network, una risorsa anche per i calciatori

Quando si parla di social network e di calciatori all’interno di una stessa frase, di norma lo si fa per criticare qualche atteggiamento più o meno incongruo. È quanto accaduto nelle ultime settimane con l’attaccante dell’Inter Icardi, e quanto successo pochi giorni fa con quello dell’Atalanta, Livaja.

Damiano Tommasi si schiera in favore della tecnologia
Damiano Tommasi si schiera in favore della tecnologia

In ogni caso, non tutti sembrano ritenere i social network quali controproducenti per la categoria dei calciatori, anzi. Ad intervenire sul dibattito è stato, pochi giorni fa, il presidente dell’Aic Damiano Tommasi, secondo cui nell’ambiente situazioni di confronto verbale duro e a volte esagerato sono prevedibili.

“Se a questo aggiungiamo che nell’era dei social network tutto è facile e permesso” – ha proseguito il numero 1 dell’Associazione italiana calciatori – “per un ragazzo di quell’età è facile cadere nell’errore o mettersi sullo stesso livello di chi lo sta insultando”.

Paragona le tariffe ADSL»

Quindi, il presidente dell’Aic rompe definitivamente gli indugi e si dichiara molto favorevole nei confronti della rete e della tecnologia in generale, definendo “i social network una risorsa per noi e per i tifosi”, ma riconoscimendo che “a volte si dà troppa importanza ai social e non sappiamo farli funzionare a nostro favore”.

Commenti Facebook: