Social network per dare i voti ai parlamentari

Si chiama GovFaces ed è un social network che permette di dare i voti ai parlamentari, e interagire con loro sollecitando risposte su argomenti di interesse pubblico. Un’idea interessante, per il momento limitata al solo Parlamento Europeo, ma ben presto allargabile anche alla politica tricolore.

Nasce un nuovo social network per valutare i parlamentari
Nasce un nuovo social network per valutare i parlamentari

Debutta infatti oggi una delle ultime creazioni per avvicinare gli eurodeputati ai cittadini dei Paesi membri, e suscitare un maggior interscambio tra i rappresentati a Bruxelles e gli elettori. Un’idea probabilmente destinata ad essere replicata anche altrove, in attesa di essere sperimentata con successo su scala continentale, quando mancano meno di tre mesi dal voto di maggio 2014 per il rinnovo dell’istituzione.

Naviga in mobilità »

Creata da un team suddiviso tra Messico, Stati Uniti ed Europa, la piattaforma punta a colmare il vuoto creatosi e consolidatosi nell’interazione politica “di qualità” sui social media, su internet mobile o meno. Una piattaforma che avvicini in maniera ancor più concreta elettori ed eletti, superando le tradizionali relazioni che possono essere veicolate mediante i profili pubblici.

Per quanto concerne il senso di tale piattaforma, è lo stesso vertice societario, Jon Marks Walls, sulle pagine de Il Sole 24 Ore. “Facciamo l’esempio di Obama” – afferma Walls – “Ogni giorno può ricevere centinaia di tweet o postare una foto su Facebook con centinaia di commenti… Ma quanti andranno a segno? Quanti avranno un significato? GovFaces vuole creare un sistema che faccia “funzionare” quei tweet e quei post, dove siano organizzati e abbiamo un senso”.

Voi che ne pensate? L’esperimento avrebbe successo anche qui in Italia?

Commenti Facebook: