SMS troppi cari, AGCOM intervenga

Il Tar Lazio, su ricorso del Codacons, ha ordinato all’Autorità delle Comunicazioni (AGCOM) di pronunciarsi formalmente sulla diffida dell’associazione a ridurre le tariffe degli SMS in Italia.

Agcom ha emesso una nuova delibera dove afferma l’impossibilità, dovuto all’attuale quadro regolamentare, di intervenire con provvedimenti di tipo prescrittivo direttamente finalizzati al ribasso dei prezzi degli SMS nazionali.

In occasione del prossimo ciclo di analisi di mercato che riguarderà i servizi di terminazione vocale (definito secondo un modello bottom-up), l’Autorità valuterà I’eventuale opportunità di una regolamentazione ex-ante per il mercato della terminazione dei servizi di messaggistica.

Il Codacons si ritiene comunque insoddisfatto della delibera dell’ Autorità, poiché attesta un totale immobilismo sul fronte della definizione delle tariffe telefoniche, e annuncia un ricorso al Tar contro il provvedimento, affinché i giudici ne valutino la correttezza.

o, su ricorso del Codacons, ha ordinato all’Autorità delle Comunicazioni (AGCOM) di pronunciarsi formalmente sulla diffida dell’associazione a ridurre le tariffe degli SMS in Italia.

Agcom ha emesso una nuova delibera dove afferma l’impossibilità, dovuto all’attuale quadro regolamentare, di intervenire con provvedimenti di tipo prescrittivo direttamente finalizzati al ribasso dei prezzi degli SMS nazionali.

In occasione del prossimo ciclo di analisi di mercato che riguarderà i servizi di terminazione vocale (definito secondo un modello bottom-up), l’Autorità valuterà I’eventuale opportunità di una regolamentazione ex-ante per il mercato della terminazione dei servizi di messaggistica.

Il Codacons si ritiene comunque insoddisfatto della delibera dell’ Autorità, poiché attesta un totale immobilismo sul fronte della definizione delle tariffe telefoniche, e annuncia un ricorso al Tar contro il provvedimento, affinché i giudici ne valutino la correttezza.

Commenti Facebook: