Smartphone sempre meno sorprendenti, tecnologia sempre più indossabile

Le novità presentate in occasione del World Mobile Congress 2015, conclusosi nella giornata di ieri, sono state tante e anche i produttori di smartphone hanno mostrato al mondo dei dispositivi inediti, che andranno a rinnovare la gamma dei prodotti più attesi e richiesti sul mercato, come ad esempio i top di gamma targati Samsung.

Ecco gli smartphone più interessanti presentati al MWC e le vere novità tecnologiche "wearable"

Samsung Galaxy S6 e S6 Edge: premio allo schermo curvo

La casa produttrice sud coreana ha annunciato, infatti, il nuovo Galaxy S6 e il quasi gemello S6 Edge, quest’ultimo con display curvo. Come abbiamo visto qualche giorno fa, le differenze tra il Galaxy S6 e il Galaxy S5 ci sono, a partire dal design più elegante e forse anche troppo “Apple style”, ma anche da un comparto tecnico superiore.

C’è chi pensa che non vi sia nulla di rivoluzionario rispetto ai predecessori, ma “solo” un avanzamento tecnologico di funzionalità già presenti. Una conferma indiretta di ciò potrebbe essere il premio come Best New Handset, Tablet or Device consegnato al Samsung Galaxy S6 Edge, l’unico smartphone considerato davvero innovativo, grazie alle possibilità offerte dal display curvo su entrambi i lati.

HTC One M9: delusione o no?

Una mezza delusione, invece, è stato per molti l’HTC One M9, nuovo dispositivo di punta di High Tech Computer: l’arrivo del primo HTC One aveva rilanciato il marchio taiwanese in grande stile sul mercato dopo un lungo periodo di crisi, ma l’estrema somiglianza dell’ultimo arrivato con il predecessore potrebbe far storcere il naso a tutti coloro che si aspettavano una vera novità estetica.

Se a ciò aggiungiamo lo stesso schermo Super LCD3 Full HD (seppure con una protezione Gorilla Glass 4) dell’M8, una fotocamera sì superiore (20 Megapixel), ma ancora non altezza dei concorrenti più blasonati in termini di qualità secondo diverse fonti autorevoli (tra cui anche il noto sito The Verge), il risultato potrebbe non essere eccezionale dal punto di vista mediatico e commerciale.

In realtà le novità “sotto il cofano” dell’HTC M9 ci sono, come ad esempio il processore octa-core a 1,5 Ghz, i 3 GB di RAM, una batteria migliore e una certificazione di resistenza per gli schizzi d’acqua e la polvere. Spetterà ad HTC, quindi, l’arduo compito di saper vendere il nuovo M9 e mostrare agli utenti ciò che conta veramente, oltre all’aspetto estetico quasi invariato.

Scopri le offerte con smartphone incluso

Sony Xperia M4 Aqua: ottimo smartphone di fascia media

Ma non abbiamo visto solo top di gamma in questa nuova edizione del WMC: Sony punta questa volta al mercato mid range e lo fa con Xperia M4 Aqua. Il prezzo ufficiale non dovrebbe superare i 300 euro ma le caratteristiche di questo prodotto, dal design molto simile all’apprezzato Z3 (ovviamente con materiali meno nobili), potrebbero attrarre tantissimi utenti.

Il Sony Xperia M4 Aqua, infatti, offre uno schermo HD da 5 pollici, ottima fotocamera posteriore da 13 Megapixel e anteriore da 5 Megapixel, processore octa-core Snapdragon 615, 2 GB di RAM, supporto LTE, Wi-fi, NFC, DLNA, Bluetooth, USB e una buonissima autonomia (incrementabile ulteriormente grazie alle funzioni STAMINA e ULTRA STAMINA di Sony).

Altra caratteristica dello Xperia M4 Aqua, inoltre, è la certificazione IP65/IP68, che rende il device resistente alla polvere e impermeabile all’acqua (fino a 1,5 metri per mezz’ora continua). Insomma, il Sony Xperia M4 Aqua ha tutte le carte in regola per dominare il mercato di fascia media, forse quello in maggior salute visto l’arrancare del settore top di gamma di questi ultimi tempi.

Nuovi Lumia 640 e 640 XL: ottimo rapporto qualità-prezzo

Altri prodotti mid range interessanti sono stati sicuramente i nuovi Microsoft Lumia 640 e 640 XL, a cui abbiamo dedicato un articolo approfondito qualche giorno fa: ottime caratteristiche, dimensioni differenti (5 pollici il 640, 5,7 pollici il 640 XL), un design curato e in perfetto stile Lumia, e soprattutto prezzi particolarmente aggressivi, che potranno contribuire a prolungare il periodo positivo per i devices Windows Phone 8.1.

I migliori smartphone 2014

Non sono mancati, inoltre, i riconoscimenti per alcuni smartphone lanciati lo scorso anno: l’iPhone 6 di Apple e l’LG G3, infatti, si sono aggiudicati il premio Global Mobile Awards come Best Smartphone, superando altri top di gamma come Galaxy S5 e S6, mentre Moto E di Motorola è stato incoronato Best Low Cost Smartphone. Motorola vince anche il premio di Best Wearable Mobile Technology grazie allo smartwatch Moto 360.

Tecnologia wearable e realtà virtuale: le vere novità del MWC?

Ed è infatti il settore della “wearable tecnology”, secondo molte eminenti testate – tra cui anche il nostro Sole 24 Ore – ad essere la vera novità interessante di questo World Mobile Congress 2015: ad un settore considerato “noioso” e senza annunci di grande effetto (quello degli smartphone), risponde il mondo dei dispositivi indossabili, come ad esempio il nuovo smartband di Huawei, il talkband B2 (che potete vedere nell’immagine sotto), in grado non solo di monitorare attività fisica e battito cardiaco, ma anche di trasformarsi in un auricolare bluetooth per le telefonate e si può sfruttare il piccolo display per leggere le notifiche e i messaggi arrivati sul telefono.

Anche il noto brand di moda Guess si lancia nel mercato dei wereable con Guess Connect, smartwatch realizzato in partnership con Martian Watches compatibile sia con Android che con iOS. Questo prodotto è provvisto di un piccolo display ma il design è praticamente quello di un orologio “classico” ed elegante.

Sono state annunciate, inoltre, delle novità per quanto riguarda la realtà virtuale, dove importanti case produttrici operanti nel settore mobile, come ad esempio HTC e Samsung, stanno investendo risorse e piani per il lancio di prodotti di ultima generazione dalle ottime prestazioni in termini di esperienza utente.

Insomma, se da una parte il mercato mobile degli smartphone non ha convinto appieno gli addetti ai lavori e una parte di utenti a causa delle scarse novità, dall’altra la tecnologia prosegue l’evoluzione verso dispositivi sempre più integrati nella vita quotidiana degli individui e addirittura “indossabili”. Un trend, questo, che influenzerà notevolmente anche la telefonia mobile dei prossimi anni, con una maggiore convergenza e flessibilità, in linea con le esigenze e le preferenze degli utenti di oggi (e di domani).

Commenti Facebook: