Smartphone Amazon per sfidare Apple e Samsung

Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon, ha chiamato a raccolta i giornalisti della stampa specializzata per assistere a un evento di presentazione che vedrà protagonista il primo smartphone firmato dal colosso del commercio elettronico. Un cellulare intelligente con interfaccia grafica proprietaria 3D glasses-free, in grado di supportare la terza dimensione senza la necessità di inforcare occhialini dedicati. 

Smartphone Amazon per sfidare Apple e Samsung

Amazon è prossima a debuttare anche nel mercato degli smartphone. E a lanciare una nuova sfida ad Apple e ai suoi iPhone e a Samsung e ai suoi cellulari intelligenti della serie Galaxy S. Con un telefonino che consentirà agli utenti di sperimentare effetti 3D in modalità glasses-free, vale a dire senza indossare occhialini progettati per la terza dimensione.

Confronta offerte per cellulari

L’evento di presentazione del primo smartphone firmato Amazon è in programma per mercoledì 18 giugno 2014, in quel di Seattle. A togliere i veli alla nuova proposta del colosso statunitense del commercio elettronico sarà Jeff Bezos, CEO (Chief Executive Officer) del gruppo a stelle e strisce. L’invito diramato attraverso Twitter si accompagna a un video teaser pubblicato presso YouTube.

Lo smartphone potrebbe esibire uno schermo HD 720p da 4,7 pollici ed essere spinto da un processore Qualcomm Snapdragon assistito da 2GB di RAM, stando alle indiscrezioni diffuse da Boy Genius Report. Il sistema operativo mobile di riferimento dovrebbe essere Android, personalizzato Amazon, alla maniera di quanto già proposto per i tablet della serie Kindle Fire.

A distinguere il cellulare intelligente a marchio Amazon dagli esemplari concorrenti dovrebbe essere l’impiego di quattro fotocamere frontali, ciascuna piazzata su un angolo del corpo telefono, deputate a tracciare i movimenti degli occhi e a lavorare in combinazione con sensori dedicati per creare effetti 3D glasses-free.

Lo smartphone Amazon potrebbe inoltre caratterizzarsi per il supporto per un sistema di gesture basato sulle inclinazioni del dispositivo. Una zona del display potrebbe per esempio ospitare l’icona di un’applicazione per la gestione della posta elettronica e, inclinando il cellulare intelligente verso la medesima, l’utente sarebbe in grado di gestire e visualizzare, per l’appunto, le email ricevute.

Oltre che alla quattro digicam frontali, il dispositivo Amazon dovrebbe ospitare una fotocamera posteriore da 13 megapixel e una fotocamera anteriore standard.

Commenti Facebook: