Smartphone al 60% del mercato mobile italiano

Secondo quanto afferma un recente report curato da ComScore, il 60% degli utenti mobile in Italia possiede uno smartphone. Una quota di mercato in continua crescita, che dimostra l’incrementante affezione dei consumatori tricolori nei confronti di dispositivi telefonici di ultima o di recente generazione.

smartphone
Continua a crescere la quota di mercato degli smartphone

Per quanto concerne le quote di mercato dei singoli sistemi operativi, invece, è stato rilevato che il leader è ancora Android, con una fetta del 67%, in sviluppo di ben 7 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Tiene invece stabile la sua quota al 17% Apple, mentre Microsoft è il terzo leader con l’11%.

Tra i dati più interessanti del ricco dossier ComScore sulla telefonia mobile appare altresì la tendenza italiana ad utilizzare maggiormente lo smartphone, rispetto a quanto non avvenga negli altri Paesi europei. Di fatti, sebbene in Italia non vi siano rilevanti differenze di genere nell’utilizzo degli smartphone rispetto a quanto non accade negli altri Paesi europei di principale riferimento, nel nostro territorio è maggiore la propensione all’utilizzo dei sistemi di instant messaging, con una quota del 75% contro il 60% medio negli uomini, e dell’81% contro il 63% medio delle donne.

Maggiore della media europea è anche la tendenza ad utilizzare i principali social network, con propensioni all’uso pari al 61% negli uomini (contro media del 53%) e del 66% nelle donne (contro media del 57%). Alla luce di questo e del precedente elemento statistico, ne risulta dunque che gli italiani e le italiane eleggono sempre di più lo smartphone come mezzo di interazione sociale.

Confronta offerte cellulari

Ad ogni modo, la maggiore propensione all’utilizzo degli smartphone non si limita solamente al mondo delle interazioni sociali, ma riguarda anche la visione di TV e video su mobile (con tassi di propensione all’entertainment del 52% vs 41% negli uomini e del 55% vs 39% nelle donne), i servizi di informazione, come le previsioni meteo (63% vs 58% negli uomini e 64% vs 58% nelle donne) e le news locali e internazionali (55% vs 49% negli uomini e 51% vs 41% nelle donne).

La tipologia di servizio fruita da smartphone influenza altresì le modalità di accesso ai contenuti: nell’instant messaging prevale infatti l’accesso da app (52%, contro il 27% del browser) mentre per quanto concerne le news, a prevalere è il browser (35,6% vs 17%).

Commenti Facebook: