Smarrimento patente: cosa fare e a chi rivolgersi

Lo smarrimento della patente è un problema serio e va affrontato rapidamente effettuando un’apposita denuncia alle Forze dell’Ordine e avviando l’iter per richiedere un duplicato. La patente è un documento di riconoscimento e rappresenta un requisito essenziale per poter utilizzare una vettura. Ecco, quindi, cosa fare ed a chi rivolgersi in caso di smarrimento della patente.

Ecco cosa fare per richiedere un duplicato della patente di guida

In caso di smarrimento casuale o furto della patente di guida è necessario attivarsi rapidamente per denunciare il fatto e richiedere un nuovo documento. La patente di guida è, infatti, un documento di riconoscimento ed il suo possesso è necessario per poter mettersi alla guida dei veicoli di cui si è ottenuta la licenza di guida. Senza patente non si potrà circolare in strade pubbliche. Avere a disposizione la patente quando si è alla guida è, quindi, fondamentale così come avere l’assicurazione auto.

E’ possibile rimediare allo smarrimento della patente o al furto o ancora al semplice deterioramento del documento avviando un iter burocratico non troppo complesso che, in pochi step, permetterà all’automobilista di riottenere la propria patente di guida. Ecco, quindi, cosa fare in caso di smarrimento della patente, i costi da sostenere per riaverla e i documenti da presentare.

Smarrimento patente: il primo passo è la denuncia alle Forze dell’Ordine

Nel momento in cui ci si rende conto di aver smarrito la patente sarà necessario presentare una relativa denuncia di smarrimento, entro 48 ore, ad un Ufficio della Polizia di Stato o presso un Comando dell’Arma dei Carabinieri. E’ importante sottolineare che la denuncia va effettuata sia in caso di furto che in caso di semplice smarrimento o illeggibilità della patente di guida.

Si tratta, infatti, di uno step necessario da seguire per avviare l’iter di richiesta di un duplicato della patente. Da notare, inoltre, che dal momento in cui si effettua la denuncia, la patente persa non sarà più valida. Nel caso in cui il documento venga ritrovato dovrà essere distrutto. L’iter di richiesta di una nuova patente, una volta iniziato, non potrà essere interrotto.

Evidenziamo che nel caso in cui la denuncia di smarrimento della patente venga effettuata all’estero, presso uno degli organi di polizia locali, per avviare l’iter che porterà al duplicato della patente sarà necessario effettuare una nuova denuncia in Italia, sempre presso un ufficio di Polizia o un comando dei Carabinieri.

Permesso provvisorio di guida

Subito dopo aver effettuato la denuncia di smarrimento o furto della patente, l’ufficio delle Forze dell’Ordine provvederà al rilascio immediato di un permesso provvisorio di guida che, di fatto, va a sostituire in modo completo la patente persa.

Tale permesso ha una validità di 90 giorni e potrà essere utilizzato fino a quando non si riceverà la patente oppure scadranno i termini di validità. Grazie a questo permesso sarà possibile utilizzare i veicoli di cui si possiede la licenza di guida in modo illimitato, come previsto dalla normativa.

E’ importante sottolineare che il permesso provvisorio di guida rilasciato al momento della denuncia è valido per circolare esclusivamente in Italia. 

Come richiedere il duplicato della patente

Fatta la denuncia e ottenuto il permesso provvisorio di guida, sarà necessario richiedere il duplicato della patente. Tale richiesta può essere effettuata presso l’ufficio di Polizia dove si è effettuata la denuncia, se la patente risulta “duplicabile”. In alternativa si dovrà presentare richiesta alla motorizzazione. Il Ministero dei Trasporti invierà la nuova patente di guida presso il domicilio dell’utente entro 45 giorni. 

Nel caso in cui il duplicato della patente non dovesse arrivare entro 45 giorni dal permesso provvisorio rilasciato dell’organo di Polizia, occorre contattare il numero verde 800232323, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, e il sabato dalle 8 alle 14.

E’ importante sottolineare che il duplicato della patente può essere richiesto sia dal diretto interessato che da una persona delegata (in questo caso è necessario presentare una documentazione aggiuntiva che include la copia dei documenti di identità e una delega firmata). In alternativa, è possibile richiedere un duplicato della patente tramite un’autoscuola o uno Studio di Consulenza Automobilistica. 

Ecco i documenti da presentare per ottenere il duplicato della patente:

  • 2 foto formato tessera (recenti, nitide, identiche e a capo scoperto)
  • documento di riconoscimento valido (carta d’identità o passaporto)
  • permesso di guida provvisorio rilasciato dagli organi di polizia presso cui è stata fatta la denuncia
  • ricevuta dei versamenti richiesti (illustrati al paragrafo successivo).

I cittadini extra-comunitari per richiedere un duplicato della patente di guida devono presentare la stessa documentazione riepilogata qui sopra a cui si va ad aggiungere il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno.
Scopri l’assicurazione auto più conveniente per te

Duplicato patente: i costi

Richiedere un duplicato della patente non è particolarmente costoso. L’operazione, infatti, prevede un pagamento di 10,20 Euro. Il versamento di tale cifra, da completare sul c/c 9001, può essere effettuato presso un qualsiasi Ufficio Postale o presso gli uffici della motorizzazione. A tale cifra, inoltre, vanno aggiunte le spese postali per il servizio di recapito del nuovo documento di guida. Il costo di tale servizio, da pagare alla consegna, è di 6,86 Euro. Da notare che alcune regioni e province a statuto speciale presentano tariffe differenti per quanto riguarda la motorizzazione. E’ possibile consultare tutti i dettagli su questi aspetti consultando i siti web delle amministrazioni locali.

E’ importante sottolineare che per qualsiasi dettaglio aggiuntivo relativo allo smarrimento della patente di guida ed alla successiva richiesta di un duplicato della patente è possibile consultare il sito ufficiale del Ministero dei Trasporti disponibili al seguente indirizzo: mit.gov.it

Commenti Facebook: