Meglio SKY o MEDIASET Premium? Come scegliere

Sky o Mediaset Premium? E’ la domanda che praticamente ogni utente si pone quando decide di voler aderire a una pay tv, ma non sa bene a cosa andrà incontro. La convenienza di un’offerta, infatti, non deve essere l’unico elemento di valutazione, ma si devono tenere presenti anche i contenuti trasmessi, la qualità dell’assistenza, indispensabile quando si devono risolvere alcuni problemi, la ricezione dei canali e il rapporto qualità – prezzo. Proviamo quindi ad aiutarvi meglio in questa scelta.

Meglio scegliere Sky o Mediaset Premium?

La proposta della tv generalista per un pubblico che desidera un’offerta di contenuti personalizzata non sembra ormai bastare più ed è proprio per questo che si arriva ad abbonarsi a una pay tv, anche se scegliere tra Sky o Mediaset Premium non è mai semplice. La decisione, infatti, non deve basarsi solamente sull’offerta più conveniente, ma soprattutto sulla qualità dei contenuti che vengono trasmessi pur sapendo che si tratta di situazioni piuttosto mobili che possono variare da un anno all’altro.

Perché scegliere Sky: un’ampia varietà di contenuti

Sky ha ormai superato i dieci anni di attività e può ormai contare su un numero di utenti consolidato che difficilmente sarebbe disposto a lasciarla proprio perché apprezza la vastità di contenuti e la qualità certamente innegabile. Dal momento del suo arrivo in Italia a facilitare il compito di Murdoch ha contribuito comunque la possibilità di portare avanti l’eredità di Stream e Telepiù, le precedenti pay tv a cui era possibile aderire nel nostro Paese.  Sin da subito, però, si è capito che l’intento di Murdoch e dei suoi collaboratori è di non accontentarsi mai e dare agli abbonati qualcosa di migliorativo nel tempo.

Attualmente Sky è la pay tv con il maggior numero di abbonati ed è considerata il principale concorrente di Mediaset, emittente televisiva che si occupa, al contrario della piattaforma di Murdoch, sia della distribuzione sulla TV via cavo che su quella pubblica.

L’obiettivo che la piattaforma satellitare porta avanti di anno in anno è quello di proporre agli utenti la migliore proposta di contenuti in assoluto a condizione di essere in possesso della parabola (l’attuale offerta congiunta con Telecom consente di evitarlo) e di  un decoder installato all’interno della propria abitazione, ma con la possibilità di sfruttare anche pc, tablet o smartphone per visualizzare i contenuti in streaming.

Recentemente anche chi si abbona al pacchetto base Sky Tv ha la possibilità di usufruire di Sky Go, il servizio che permette a chi è abbonato da più di un anno di vedere i propri programmi preferiti in mobilità come se ci si trovasse a casa propria. La combinazione prevede quindi la disponibilità di canali e di contenuti on demand esclusivi sia sul proprio televisore che sui propri dispositivi, al massimo due per utenza. Con la proposta di Sky abbiamo quindi la possibilità di guardare anche film, serie tv, partite o documentari che non abbiamo avuto modo di vedere in tempo reale, ma dall’altro non possiamo utilizzare tablet, smartphone e PC nello stesso periodo poiché il servizio assegna solo due slot ai dispositivi “non-TV” per utenza. Altro svantaggio, oltretutto, può essere l’impossibilità di avviare streaming di contenuti allo stesso momento sul computer di casa e sullo smartphone mentre si è in giro; la cosa, per una famiglia, non è poi così pratica.

Per molti i costi di Sky possono essere ritenuti eccessivi, ma per chi privilegia la qualità è praticamente impossibile rinunciare alla tv di Murdoch per la presenza di esclusive che riguardano praticamente ogni settore, dai film all’intrattenimento, dal calcio alle serie tv. Sul canale Fox sono disponibili inoltre sempre nuove serie TV tradotte in italiano, altro aspetto da considerare soprattutto da chi non è attratto da sport e calcio, ma più dal cinema e dagli episodi brevi.

L’unica pecca, però, può esserci per il futuro: a partire da agosto, infatti, per tre stagioni consecutive Sky non trasmetterà più la Champions League, la competizione calcistica europea più importante, che diventerà esclusiva di Mediaset Premium e non più in condivisione come accaduto finora. La piattaforma satellitare, però, proverà a rimediare con l’esclusiva dell’Europa League nello stesso periodo, con la speranza che questo non possa portare a una migrazione di abbonati.

Vai ai pacchetti Sky

Perché scegliere Mediaset Premium: prezzo contenuto e una proposta in miglioramento

Il digitale terrestre di Mediaset Premium si distingue certamente dalla “rivale” per un’offerta conveniente che permette di poter usufruire di una serie di canali che spaziano dallo sport ai film, ma senza trascurare le serie tv che trovano la loro collocazione in reti sempre più apprezzate come Joi, Mya e Steel.

C’è inoltre la possibilità di aderire senza bisogno di installare una parabola, ma di un semplice decoder digitale terrestre associato a  una smart card apposita, entrambi collegati al proprio televisore. Recentemente, però, se si è un possesso di un televisore “moderno” non è più necessario avere nemmeno il decoder: basta, infatti, inserire una “cam” che si integra con la tv e che si rivela particolarmente pratica.

Anche in questo caso è possibile utilizzare un’applicazione per lo streaming dei contenuti: si tratta di Premium Play, che permette di vedere live i canali sportivi, film e serie tv on demand su PC, iPad, tablet Samsung e Xbox (360 e One).

Si tratta di una proposta adatta soprattutto a chi vuole una serie supplementare di programmi e canali, ma non ha la possibilità di spendere eccessivamente.

I contenuti a disposizione degli utenti sono inoltre in netto miglioramento: a partire da agosto per tre stagioni consecutive la Champions League sarà visibile in esclusiva, un vero fiore all’occhiello per la piattaforma che auspica di guadagnare circa cinquecentomila abbonati nell’arco di un triennio.

Vai ai pacchetti Mediaset Premium

Dopo avervi indicato le peculiarità principali delle proposte delle pay tv disponibili in Italia crediamo di avervi fornito un aiuto che potrete sfruttare quando dovrete scegliere se abbonarvi a Sky o Mediaset Premium, anche se c’è la consapevolezza che si tratta di una scelta personale che può dipendere dai gusti ed esigenze di ognuno.

Commenti Facebook: