Sistemi di sicurezza auto: l’elettronica riduce i sinistri

Sogni un’auto sicura? Per guidare riducendo il pericolo di sinistri l’elettronica può aiutare ma per scegliere al meglio una nuova vettura bisogna fare riferimento agli esiti dei crash test Euro NCAP e conoscere la differenza tra sistemi di sicurezza auto attivi e passivi. In questo articolo illustreremo le principali tecnologie che il mondo automobilistico offre per scongiurare gli incidenti: alcune sono in dotazione all’acquisto, altre no, ma un’auto sicura rende gli automobilisti virtuosi e li fa risparmiare sull’Rc auto.

Per gli automobilisti virtuosi il prezzo dell'Rc auto diminuisce

I sistemi di sicurezza auto sono importantissimi per ridurre il rischio di sinistri. Molto spesso però chi deve acquistare una nuova vettura, si preoccupa essenzialmente dell’estetica, degli interni, e di altri tipi di dotazioni. Viaggiare su un’auto sicura non significa soltanto evitare gli incidenti (anche se solo in modo potenziale) ma anche risparmiare sull’Rc auto. Perché? Semplice.

Gli automobilisti virtuosi (quelli che denunciano meno sinistri) si riconoscono dalla classe di merito assegnata dalle assicurazioni. La 14° classe è la più costosa, e può indicare due diversi situazioni: la prima è quella in cui ci si assicura per la prima volta, ad esempio un neopatentato che non usufruisce della Legge Bersani, la seconda è quella che segnala la presenza di diversi sinistri nella storia assicurativa.

Sicurezza attiva: Esp ed Abs

Alcuni avranno già sentito parlare di Abs ed Esp. Si tratta dei sistemi di sicurezza più conosciuti, dispositivi che, installati sull’auto, si mettono all’opera per ridurre il rischio sinistri diventando così ottimi alleati degli automobilisti. La sicurezza attiva entra in gioco cercando di prevenire gli incidenti grazie a tecnologie sofisticate e rodate.

Abs ed Esp sono rispettivamente il sistema anti-bloccaggio ruote (l’Abs  garantisce la guidabilità durante le frenate) e il sistema di controllo di stabilità del veicolo (l’Esp evita pericolosi sbandamenti) ma attualmente sistemi ancor più innovativi si stanno diffondendo sul mercato, come ad esempio dispositivi che frenano l’auto in caso di imminente impatto.

I radar, avvisi che salvano la vita

Un radar può salvare la vita, è vero. I radar hanno la funzione di intercettare il pericolo e di prevenire i sinistri  segnalando ostacoli e pedoni. Alcuni di questi dispositivi possono segnalare vetture non visibili nell’angolo cieco degli specchietti retrovisori così come evitare l’investimento di un pedone allertando l’automobilista grazie a telecamere sensibili.

Sicurezza auto passiva: occhio ai test Euro Ncap

I sistemi di sicurezza passiva, a differenza di quelli attivi,intervengono durante i sinistri per ridurne le conseguenze (anche gli airbag possono rientrare tra questi). Per sistema di sicurezza passivo si intende in sostanza il livello di resistenza dell’auto agli impatti. Strutture rigide e ben costruite garantiscono l’integrità veicolo e possibilmente dei passeggeri, per questo i risultati NCAP rivestono un’importanza essenziale nella scelta di una vettura.

Questione di struttura dunque: per il frontale dell’auto talvolta vengono realizzate delle vere e proprie “ossa” a deformazione controllata, finalizzate a disperdere l’energia e a ridurre gli effetti dell’urto. Non c’è niente di più ufficiale per stabilire se e perché un’auto è sicura dei crash test Euro NCAP. Le valutazioni dei crash test assegnano a ciascuna vettura un punteggio: le auto su cui viaggiare davvero tranquilli si distinguono per l’assegnazione di cinque o al massimo quattro stelle.

Chi si protegge risparmia sull’Rca

Come già accennato, gli automobilisti la cui storia assicurativa riporta meno sinistri pagano meno l’Rca. C’è quindi un legame stretto tra sistemi di sicurezza, auto sicure e risparmio sull’assicurazione auto. Chi provoca più sinistri appartiene alle classi di merito più costose, che vanno dalla decima in su, fino alla 14°.

I neopatentati vengono inseriti immediatamente in 14° classe, ma usufruendo della Legge Bersani possono succedere in una classe di merito più favorevole assegnata ad un membro del proprio nucleo familiare. Al contrario chi è già assicurato e soffre il costo di un premio troppo alto ha una sola scelta: cambiare assicurazione.

Cercando online è possibile trovare un’assicurazione economica e una classe di merito interna favorevole. Se l’assicurazione è in scadenza basta attendere il naturale spirare del contratto e provare a confrontare i preventivi auto sul web. SosTariffe.it ad esempio, mette a disposizione degli automobilisti un servizio gratuito di comparazione prezzi assicurazioni.
Confronta preventivi RC auto

Prevenzione inaspettata: i comandi auto

Sembrerà strano ma anche il design della vettura è importante ai fini della sicurezza. In particolare la posizione dei comandi, se ottimale, può aiutare nel prevenire i sinistri. Molti incidenti sono infatti causati da distrazione legata all’uso di comandi posizionati male (troppo in lato, troppo in basso, a sinistra o a destra) come la manopola del clima, della radio, i comandi di accensione delle luci o di attivazione tergicristalli.

Allo stesso modo un numero eccessivo di tasti funzione può distrarre il guidatore che, distogliendo lo sguardo dalla strada per cercare quello giusto, potrebbe rischiare di causare un sinistro. Per essere davvero sicura un’auto deve presentare comandi semplici che non distolgano mai l’automobilista dal volante.

Commenti Facebook: