Simulatore di guida dinamico per la prevenzione dei sinistri

Fondazione Ania ha presentato in diverse manifestazioni italiane dedicate alle sicurezza stradale, e lasciato in dotazione ad alcune Auto Scuole modelli di simulatore di guida dinamico. Rispetto alla versione statica questo tipo di simulatore aumenta la percezione sensoriale del test di guida e riproduce gli effetti di urti, sbandate e di altre modalità di perdita di controllo del veicolo. Ecco come funziona.

Simulatore di guida dinamico per la prevenzione dei sinistri

Come verificare la capacità degli automobilisti di rispondere ai pericoli della strada? Fondazione Ania ha messo a disposizione dei consumatori un meccanismo evoluto per i test di guida: il simulatore dinamico. Si tratta di un meccanismo capace di riprodurre situazioni nelle quali l’automobilista deve reagire prontamente per evitare danni al veicolo, al conducente e ai passeggeri.

Le assicurazioni si preoccupano di migliorare le conoscenze tecniche di guida proponendo un test che aumenta la percezione sensoriale di sbandate, urti, e degli effetti della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. In particolare il simulatore aiuta a comprendere come agire sui comandi del veicolo in caso di situazioni impreviste (un veicolo che si avvicina troppo, l’acqua planing etc etc…) e utilizza un software per ricostruire i movimenti dell’auto in situazioni di guida reali.

Con il simulatore di Fondazione Ania è possibile migliorare la capacità di intervento in caso di scarsa aderenza all’asfalto dopo un curva, in caso di ostacoli improvvisi, e comprendere come comportarsi dopo un tornante se si perde il controllo del veicolo.
Confronta preventivi RC auto »

Commenti Facebook: