SIM card addio? Apple e Samsung ci lavorano da tempo…

Presto le vecchie SIM card potrebbero divenire un lontano ricordo, sostituite da carte virtuali che semplificheranno – per i consumatori – il passaggio da un operatore all’altro. Un progetto talmente concreto che al lavoro vedrebbe impegnate Apple e Samsung, leader del mercato dei dispositivi di telefonia mobile, ben supportate da tutte le più importante telco del globo, e dalla Gsma, l’associazione mondiale che rappresenta l’industria della telefonia mobile.

sim virtuali
Apple e Samsung predispongono il futuro delle SIM

Se i rumors degli ultimi giorni dovessero andare in porto, quanto sopra significherebbe che ben presto le SIM card “fisiche” saranno un flebile ricordo del passato, sostituite in toto da un nuovo standard chiamato e-sim: una scheda integrata nel cellulare, che permetterà il passaggio da un operatore tlc ad un altro, senza bisogno di sostituire la SIM.

Facile cercare di comprendere quali saranno i risvolti più interessati del nuovo standard tecnologico, che non prevedendo la necessità di dotarsi di una SIM dell’operatore di volta in volta di riferimento, potrebbe consentire il passaggio da un provider di telefonia mobile all’altro in tempo reale. Dunque, l’utente potrebbe potenzialmente cambiare in continuazione, attraverso pochi clic, l’operatore cui vuole essere più affezionato, scegliendo tra le offerte più convenienti del momento.

Confronta offerte telefonia mobile

Stando a quanto affermano i rumors più accreditati, e alcuni magazine di settore, al lavoro vi sarebbero addirittura player come Apple e Samsung (con la società di Cupertino che in recente passato ha già fatto vedere alcune potenzialità in tal senso). Ma al progetto starebbero partecipando anche alcuni operatori telefonici come Vodafone, Telefonica, Hutchison Whampoa, Orange, Deutsche Telecom, Etisalat, AT&T, e altri ancora.

Tornando alle novità promesse, il funzionamento dovrebbe essere simile a quello delle Apple SIM, la scheda per iPad che permette di scegliere il piano dati preferito tra quello degli operatori disponibili sul mercato, senza doversi dotare di volta in volta della scheda di una determinata compagnia.

Introdotto tale rumor, rimane ora da comprendere quali saranno le tempistiche utili per poter metter le mani sui primi smartphone che inglobano tale potenzialità. Secondo i bene informati Apple e Samsung starebbero terminando i propri esperimenti in fase avanzata e, se tutto andrà per il meglio, già nel corso del 2016 sarà possibile mettere le mani ai primi cellulari che non necessiteranno di una scheda SIM per poter funzionare.

Commenti Facebook: