Sicurezza in auto. Obiettivo raggiunto?

Secondo recenti stime rispetto all’anno 2012 nel 2013 sono calati i sinistri con lesioni, ma le cifre parlano chiaro: ben 182.700 incidenti rilevati sono ancora un numero troppo elevato. Nel 2013 i decessi dovuti ad incidente stradale in auto sono stati 3.400 (-6,9%) e 259.500 i feriti (-2%). Obiettivo sicurezza raggiunto? Non ancora.

Nel 2013 calano i sinistri con lesioni mortali. Nel 2014 nonstante la crisi aumenta la vendita di auto

A contribuire alla maggiore sicurezza sulle strade italiane, soprattutto sulle provinciali, regionali e statali è soprattutto la crisi: si acquistano meno auto e si utilizza meno l’auto a causa del rincaro carburanti. Tuttavia in Italia si è registrata nei primi mesi del 2014 una netta crescita nella vendita di auto (+6,6%) infatti i dati più recenti (da gennaio a giugno) parlano di 756.818 nuove immatricolazioni; tra le case automobilistiche interessate ci sono la Peugeot, la Toyota e la Renault.

A livello europeo l’Euro Ncap, l’organismo incaricato di valutare la sicurezza delle auto, ha reso più severi i criteri dei crash test per proteggere meglio passeggeri e pedoni. I risultati dei crash test Ncap relativi alle minicar sono però preoccupanti: i quattro modelli messi alla prova avrebbero esposto guidatore e passeggeri al rischio di espulsione dal mezzo nell’impatto laterale e a lesioni mortali in quello frontale.
Confronta assicurazioni auto

Assicurare la propria auto o la propria moto con una polizza Rc auto è il modo migliore per viaggiare in sicurezza e per essere risarciti dei danni materiali al veicolo o delle lesioni provocate da un sinistro. La scelta ideale è quella di aggiungere all’assicurazione per la responsabilità civile nei confronti dei terzi (Rca) una garanzia per il guidatore e per i soggetti trasportati.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: