Sfida tra Ho. e Iliad. Qual è la migliore?

Dopo l’esordio di Iliad, il mercato della telefonia mobile ha subìto uno scossone come non si registrava da anni: basterebbe effettuare un confronto delle tariffe smartphone di questo periodo per vedere quanto sono diventate più convenienti le promozioni degli operatori, con più GB e maggiori servizi “illimitati” rispetto solo allo scorso anno. Ho. Mobile, il nuovo operatore virtuale controllato da Vodafone, è senza dubbio uno dei concorrenti più agguerriti che sta cercando di mettere i bastoni tra le ruote alla scalata del gruppo francese: ma qual è l’offerta migliore tra le due?

Ecco come avere Giga illimitati da smartphone

Confrontando queste due offerte per telefonia mobile, proviamo a fare una sfida su alcuni degli aspetti più importanti di una tariffa e vediamo quale delle due soluzioni è la vincente:

Costo mensile: Iliad

Al momento, i due operatori presentano due offerte ciascuno. 

Partiamo da Iliad. Il nuovo operatore offre minuti ed SMS senza limiti e 40 GB in 4G al costo di 6,99 Euro al mese (offerta senza scadenza ma riservata a 200 mila utenti). In alternativa, è possibile attivare l’offerta con minuti ed SMS illimitati e 50 GB in 4G al costo di 7,99 Euro al mese (offerta senza scadenza ma limitata a 500 mila utenti).

Ho. Mobile, invece, offre minuti ed SMS senza limiti e 40 GB al costo di 7,99 Euro. Quest’offerta sarà disponibile solo sino al 24 settembre. In alternativa è possibile attivare la tariffa con minuti ed SMS illimitati e 50 GB al costo di 9,99 Euro al mese. Quest’offerta non ha una scadenza.

Da notare, inoltre, che nel canone mensile dell’offerta Iliad sono incluse anche le chiamate verso 60 destinazioni internazionali. I minuti illimitati dell’offerta Ho. sono validi solo verso numerazioni italiane.

Le offerte di Iliad e di Ho. Mobile presentano un contributo di attivazione di 9,99 Euro.

Confronta le migliori offerte per cellulare

Velocità di navigazione: Iliad

L’operatore Iliad offre una connessione massima in 4G/4G+, fino a 390 Mbps in download e 50 Mbps In upload.

Con Ho. Mobile, invece, la connessione in 4G viene limitata a 30 Mbps in download e 30 Mbps in upload. L’operatore chiama questa connessione a velocità limitata con il nome di “4G Basic”. Da notare che la prima offerta di Ho. Mobile (minuti ed SMS illimitati e 30 GB di traffico dati al costo di 6,99 Euro al mese), oggi non più attivabile, prevedeva una velocità di connessione limitata a 60 Mbps.

Con entrambe avrete comunque un’ottima esperienza di navigazione, ma se volete sfruttare una velocità piena, magari per effettuare download pesanti, allora Iliad è quella più adatta. A favore di Ho. Mobile, invece, abbiamo la reattività: durante i nostri test abbiamo registrato ping decisamente inferiori, l’ideale per chi utilizza soprattutto il gaming.

Traffico dati oltre la soglia: Ho. Mobile

Se si vuole navigare oltre la soglia dei Giga disponibili con Iliad si pagherà 90 cent per 100 Mega, praticamente 9 euro a GB. Un vero e proprio salasso, quindi, che può comunque essere bloccato di default per evitare addebiti quando si supera la soglia, grazie ad una recente modifica delle opzioni per l’utenza.

Con Ho., invece, si hanno due possibilità: la navigazione viene interrotta oppure è possibile rinnovare in anticipo l’offerta per evitare di rimanere senza Internet o di pagare più del valore stesso del piano.

Copertura: Ho. Mobile

Nonostante si tratti di un operatore virtuale, Ho. può contare sulla rete 4G più estesa d’Europa di Vodafone, considerata una delle migliori nel nostro Paese. Questo significa che Iliad è pessima? Assolutamente no, ma attualmente le reti proprietarie sono circoscritte solamente su alcune aree della penisola e le reti Wind Tre a cui si appoggia per garantire il servizio in tutta Italia, seppur in costante potenziamento e già ottime in vaste areee, non hanno la capillarità della rete Vodafone.

Estero: Iliad

Come detto in precedenza, con l’offerta Iliad è possibile utilizzare le telefonate illimitate per chiamare decine di Paesi, sia fissi che fissi e cellulari. Sono oltre 60 le destinazioni internazionali raggiungibili senza costi, come potete vedere nell’immagine qui in basso:

Con Ho.Mobile, invece, le chiamate verso l’estero sono tutte a pagamento. Entrambe le compagnie, lo ricordiamo, permettono di avere telefonate e sms illimitati e di utilizzare parte del proprio bundle dati quando ci si trova fuori dall’Italia, all’interno dell’Unione Europea.

Con Iliad è possibile utilizzare 4 GB in roaming in Europa mentre con Ho. Mobile solo 2,5 GB. 

App: Ho. Mobile

Con Ho. Mobile è disponibile un’applicazione gratuita, sia per Android che per iOS, con cui gestire la sim, le ricariche, tenere sotto controllo le soglie e la scadenza dell’offerta.

Iliad, invece, non ha una vera e propria app di gestione, ma solo quella dedicata al servizio Segreteria Visiva (attualmente disponibile solo per Android) dove è possibile anche consultare le soglie di consumo. L’alternativa è utilizzare la versione mobile del sito Iliad.it ed accedere nell’Area Personale dal browser dello smartphone (evitate app terze di dubbia provenienza che vi permettono di fare questo).

Chiarezza e trasparenza: Iliad

In realtà entrambe si stanno muovendo bene in tal senso, anche se Iliad pare abbia più voglia di distinguersi. Per prima cosa ha voluto fin da subito chiarire che la tariffa ha un costo mensile fisso per sempre e, nel momento in cui molti hanno fatto notare la presenza del cavillo sulle condizioni contrattuali di possibili modifiche in particolari situazione, l’operatore ha deciso di cambiare l’articolo in questione specificando che tali modifiche non sono previste sulle offerte pubblicizzate come “per sempre”.

Anche Ho. Mobile, cosi come tutte le compagnie, ha tra le condizioni contrattuali lo stesso punto e diversi utenti, che vedono in questa compagnia una versione “mascherata” di Vodafone, spesso criticata per le numerose rimodulazioni, non sono convinti che il costo al mese durerà per molto tempo. In realtà lo stesso operatore ha già rassicurato gli utenti su Facebook, confermando di non avere alcuna intenzione di aumentare i costi dell’offerta. Sarà cosi? Probabilmente si, ma una modifica contrattuale in stile Iliad sarebbe una mossa commerciale più forte, chiara e trasparente.

Vincoli e costi di disattivazione: pari

Entrambe le compagnie telefoniche permettono di cambiare operatore o di disattivare la scheda senza pagare alcun vincolo o costo di disattivazione. Abbiamo notato, inoltre, che effettuando la portabilità da Iliad ad altro operatore, la compagnia francese non applica alcun addebito al credito trasferito. Non sappiamo, invece, se con Ho. Mobile sono previsti dei costi per il trasferimento del traffico residuo.

Qual è la vincitrice di questa sfida? Nei punti, anche se di poco, è Iliad a primeggiare, anche se Ho. Mobile si difende bene. Il nostro consiglio, quindi, è di scegliere in base non solo alle vostre preferenze personali ed esigenze, ma soprattutto a seconda dell’area in cui risiedete e dove vi spostate più frequentemente: entrambe, infatti, sono ottime se utilizzate sotto un’adeguata copertura.

Commenti Facebook: