Serie tv per l’estate? Ecco le più chiacchierate 

Tra attesi ritorni (come la settima stagione de Il Trono di Spade) e novità di cui si parla da mesi, come The Defenders, l’estate 2017 presenta diverse occasioni succose per chi vuole approfittare delle vacanze per un po’ di sano binge watching a base di serie tv. Ecco i titoli più stuzzicanti appena usciti e previsti prossimamente, tra Sky e NOW TV, Netflix e Amazon Prime Video.

Da Il Trono di Spade a The Defenders, cosa vedere quest'estate

Un’estate di serie per tv, smartphone e tablet

Ci siamo forse persi il momento esatto in cui le serie tv hanno cominciato a essere in numero superiore alle nostre forze e al nostro tempo libero, ma di sicuro è stato molti, molti mesi fa. Per questo non c’è nulla di meglio dell’estate per dedicarsi a titoli vecchi e nuovi, approfittando delle decine di offerte disponibili per la tv streaming, il digitale terrestre e la tv via satellite.

Il Trono di Spade

Non c’è bisogno di presentazioni per la serie-evento dell’estate 2017, giunta alla sua settima stagione (e piagata da continui leak delle puntate ancora inedite): la trama ormai la conoscono anche i sassi, e in questi otto episodi si cominceranno a tirare le fila dello scontro tra Daenerys Targaryen e Cersei Lannister, con Jon Snow  e Sansa Stark impegnati a combattere il ben più grande pericolo rappresentato dagli Estranei oltre la Barriera. Su Sky e NOW TV, in lingua originale e la settimana dopo doppiata in italiano.
Confronta le offerte TV

The Sinner

Era dal 2007 che non si vedeva Jessica Biel sul piccolo schermo come regular di una serie, e che serie: Seventh Heaven, da noi Settimo Cielo, che l’ha consacrata come star di prima grandezza nel ruolo di Mary Camden. Ora la Biel ci riprova con The Sinner, insieme a un altro pezzo grosso come Bill Pullman: nella miniserie interpreta la protagonista Cora Tannetti, un'apparentemente tranquilla madre di famiglia che un giorno, durante una gita al lago, senza apparente motivo accoltella a morte un uomo impegnato in (molto) pubbliche effusioni con la compagna. Pullman interpreta il detective Harry Ambrose, intrigato a scoprire il motivo di un assassinio tanto insensato. Otto episodi, non un whodunit ma un whydunit, dove si cercherà di capire non chi è l’omicida ma perché lo è diventato, con atmosfere che a qualcuno hanno ricordato The Affair.

The Defenders

È l’attesissima produzione Netflix/Marvel che, dal 18 agosto, metterà assieme tutti e quattro gli street superheroes a cui è stato dedicato un titolo a testa, quasi una risposta seriale agli Avengers cinematografici. Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage e Iron Fist saranno i protagonisti di un grande classico del fumetto all’americana, il team-up che – a quanto sembra – prenderà atmosfere un po’ dall’una un po’ dall’altra delle serie singole, alcune delle quali molto lodate dalla critica (soprattutto Jessica Jones, mentre Iron Fist ha avuto riscontri molto più interlocutori). Come ormai è consuetudine per le grandi produzioni, non mancano i nomi di grido, come la supercattiva Alexandra che verrà interpretata da Sigourney Weaver.

The Tick

Qualcuno potrebbe pensare che si stia cominciando a grattare il fondo del barile, facendo una serie supereroistica con l’uomo zecca. Invece The Tick, creato nel 1986 da Ben Edlund (allora diciottenne) come semplice mascotte, è un personaggio molto amato per il suo lato surreale e per la satira dei grandi classici del genere, una versione meno politicamente scorretta di Deadpool. Dopo il grande successo di American Gods, Amazon trasmetterà la prima stagione su Amazon Prime Video in due parti, ciascuna da 6 episodi; la versione doppiata in italiano sarà disponibile a partire dal 13 novembre, altrimenti in originale basta aspettare fino al 25 agosto.

Atypical

L’11 agosto ci sarà il debutto di Atypical, nuova serie Netflix originale: è la storia di un ragazzo autistico, il diciottenne Sam (interpretato da Keir Gilchrist, mentre Jennifer Jason Leigh, anche produttrice, è la madre Elsa). La serie (per un pubblico teen, con la speranza di Netflix di bissare il successo ottenuto da Tredici) rappresenta il tentativo di parlare di disabilità con i toni leggeri della commedia, mostrando il viaggio del giovane Sam alla scoperta di sé stesso.

The Last Tycoon

The Last Tycoon, o com’è stato tradotto in italiano Gli ultimi fuochi (e successivamente con L’amore dell’ultimo milionario), è un celebre romanzo incompiuto di Francis Scott Fitzgerald, basato sulla figura di Monroe Stahr, produttore cinematografico e self-made man di straordinario successo, modellato sul leggendario Irvin Thalberg. Il protagonista è Matt Bomer, già note come il Neal Caffrey di White Collar, mentre Kelsey Grammer – altrimenti noto come Frasier – interpreta il capo di Stahr, Pat Brady. La serie è disponibile ancora su Amazon Prime Video, sempre in lingua originale, dal 28 luglio.

Ozark

La star di Arrested Development Jason Bateman è il protagonista (nonché il regista di quattro episodi) di Ozark, disponibile su Netflix dal 21 luglio scorso: nei dieci episodi della serie è Marty Byrde, un consulente finanziario che ha grossi guai dopo aver riciclato denaro sporco per un cartello della droga messicano e si trasferisce nelle Ozarks, montagne del Missouri. Nel cast c’è anche la tre volte candidata all’Oscar Laura Linney nel ruolo della moglie di Marty, Wendy.

Midnight, Texas

Creata da Monica Owusu-Breen, è basata sull’ultima trilogia di romanzi scritti da Charlaine Harris, anche autrice del ciclo The Southern Vampire Mysteries (l’ispirazione per True Blood). Anche Midnight, Texas ripropone una ricetta molto simile alla serie che vedeva Anna Paquin come protagonista: vampiri (ovviamente), streghe, mutaforma e un medium – Manfred Bernardo – costretto ad allearsi con loro per combattere un nemico comune. I primi episodi della serie hanno già avuto un discreto successo per NBC, ma ancora non si sa quando arriverà in Italia.

Commenti Facebook: