Se l’Rc è costosa si fermano gli Scuolabus: accade a Napoli

Come noto la città di Napoli detiene il primato per l’Rc auto più costosa, ma pare che il problema abbia inficiato anche il  pubblico trasporto. Su 68 scuolabus destinati al trasporto dei bambini verso le scuole, quindici sono stati modificati ampliandone gli spazi, mentre 37 hanno subito il fermo amministrativo perché non muniti di assicurazione o di altre certificazioni. Una vera e propria beffa per le famiglie, che ogni mese pagano cifre esorbitanti per il servizio.

Nel capoluogo campano 37 autobus sono stati sottoposti a fermo amministrativo

I quartieri di San Lorenzo, Stella, Sanità, Poggioreale e lo stesso centro di Napoli contano i danni di uno scandalo legato al pubblico trasporto, una vergogna che coinvolge conducenti degli scuolabus e relative aziende che a causa del mancato pagamento dell’Rc auto e dell’irregolarità di alcune autorizzazioni, hanno paralizzato il trasporto dei bambini verso le scuole del territorio.

Ben 37 veicoli, dei totali sessantotto controllati sono risultati privi di assicurazione auto o di importanti documenti, e per questo motivo sono stati sottoposti a fermo amministrativo. Allo stesso rischio si espongono ugualmente tutti gli automobilisti che durante i controlli saranno scovati senza regolari assicurazioni (Rc auto non pagata, assicurazione auto falsa, Rc auto scaduta etc etc…)

L’operazione è stata condotta dal Comandante della Polizia Municipale Ciro Esposito coadiuvato dall’Unità operativa Tutela Minori guidata da Sabrina Pagnano e dall’Unità radiomobile. Il fatto rappresenta una vera e propria beffa per le famiglie, le quali spendono per il trasporto verso le scuole  80 Euro mensili a/r e 70 per la sola andata.
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: