Scatole nere: Italia paese leader al mondo

Secondo una recente indagine condotta dall’ANIA (Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici) l’Italia sarebbe la nazione leader al mondo per numero di scatole nere installate sugli autoveicoli. A pesare sul dato il costo esorbitante delle assicurazioni auto in Italia, che induce sempre più automobilisti a cercare il risparmio. Vediamo nel dettagli i risultati dell’indagine.

Le scatole nere in Italia sono attualmente due milioni

Il dato

Le scatole nere, in Italia, sarebbero attualmente circa due milioni secondo l’indagine condotta dall’ANIA.

Un dato in netta crescita se si pensa che a fine 2012 erano appena 1,2 milioni.

Ad incidere sul dato l’alto costo, soprattutto nelle regioni del Sud Italia (proprio dove si concentra il maggior numero di scatole nere) dell’assicurazione auto, in un quadro normativo tuttavia ancora non ben definito.

Il quadro normativo

Il decreto sulle scatole nere inserito nel disegno di legge “Destinazione Italia” avrebbe garantito un risparmio di almeno il 7-10% agli automobilisti.

La norma è stata tuttavia bloccata, anche se la sensazione è che verrà approvata nei prossimi mesi, portando una ventata d’innovazione nel mondo delle assicurazioni auto.

Allo stato attuale delle cose, quindi, è a discrezione delle compagnie se dare o meno la possibilità di utilizzare la scatola nera, permettendo di risparmiare una percentuale variabile dal 5 al 10% sul premio assicurativo.

Le prospettive future

In futuro si spera che la norma possa diventare valida a tutti gli effetti permettendo, almeno in parte, un abbassamento della media del costo dell’assicurazione in Italia, decisamente troppo elevato.

Gli Italiani, dimostra l’indagine, sono sempre più alla ricerca di tariffe favorevoli, e per il momento il mercato dell’assicurazione non sembra rispondere adeguatamente a quest’esigenza.

Per il momento, dunque, un risparmio importante può essere garantito solo dalle assicurazioni online, che grazie alla mancanza di costi di intermediazione sono in grado di proporre tariffe molto interessanti ai propri clienti.

Confronta RC auto

Confronta RC moto

Commenti Facebook: