Scadenza TARES: come pagare l’imposta sui rifiuiti senza sanzioni

Con molti Comuni in ritardo con l’invio dei bollettini e a distanza di giorni della scadenza del 24 gennaio, gli italiani devono fare i conti con la TARES, ovvero l‘ultima rata dell’imposta sui rifiuti che è stata aumentata diventando il nuovo incubo dei contribuenti. In molti Comuni ci sono lunghe code, sopratutto dove c’è anche da versare la Mini IMU che scade lo stesso venerdì 24.

come pagare la tares e quanto
TARES scade venerdì: come e quanto pagare?

A Roma c’è un vero e proprio caos, con lunghissime code, resse e svenimenti agli sportelli dell’Ama. Centinaia di contribuenti che reclamano il proprio bollettino per pagare, e che purtroppo hanno deciso di effettuare il versamento nel modo tradizionale anziché affidarsi ai servizi alternativi più veloci come l’Home banking o le ricevitorie.

Sono in molte quelli che si sono rivolti ai Caf e alle associazioni dei consumatori per trovare assistenza e denunciare le difficotà nel versamento della TARES, l‘ultima rata della tassa sui rifiuti che è stata aumentata quest’anno e che scade proprio lo stesso giorno della Mini IMU dopo essere stata rinviata la scadenza originale del 16 gennaio.

Alla base del problema la mancanza di un’adeguata informazione da parte di molti Comuni e del governo in generale, come spiegavamo qualche giorno fa nel nostro articolo Mini IMU è caos, consumatori chiedono di spostare la scadenza.

Va ricordato che quest’anno c’è stata una modifica sulle modalità di pagamento della TARES. Adesso va versato sia il bollettino della terza rata della TARES (per coprire i costi relativi alla gestione dei rifiuti e ai servizi comunali) che l’importo relativo ai servizi indivisibili, tramite il modello F24, pari a 30 centesimi a metro quadro della casa. La maggiorazione garantirà allo Stato un incasso di oltre 1 miliardo di euro.

Pagare la TARES senza sanzioni

Visto il caos nel versamento della tassa, vogliamo ricordare che, così come confermato dal sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, nessuna sanzione è dovuta se il pagamento dell’addizionale TARES è insufficiente o non viene eseguito per il mancato invio del bollettino del saldo e del modello F24 relativo ai servizi indivisibili.

Cosa si paga con la TARES

La rata che scade venerdì prossimo è l’ultima da corrispondere per la TARES; dopodiché i contribuenti dovranno fare i conti con  la IUC (Imposta comunale unica) che comprende:

  • l’IMU (eccetto le abitazioni principali);
  • la TASI (il tributo sui servizi indivisibili dovuta dal possessore e, in parte, dall’utilizzatore dell’immobile) e
  • la TARI (la tassa sui rifiuti a carico dell’utilizzatore).

Secondo quanto previsto dalla Legge di Stabilità 2014 il comparto “tasse sulle casa” è stato rimodulato, dopo l’abolizione dell’IMU sulla prima casa (la mini IMU è invece una specie di rimborso che il Governo ha riconosciuto ai Comuni) e l’istituzione della IUC. Il prossimo anno, quindi, questa parte di tassa rientrerà nella componente TASI della IUC.

Come si paga la TARES

Per il versamento dell’ultima rata della TARES, i Comuni sono tenuti a inviare direttamente a casa dei contribuenti il modello precompilato di pagamento del tributo, formato dal modello F24 e dal bollettino di conto corrente postale che prevedono la separata indicazione delle somme dovute a titolo di tributo e di maggiorazione.

Coloro che ancora non l’abbiano ricevuto potranno richiederlo online sul sito dell’azienda che si occupa dei rifiuti.

Per pagare il bollettino e il Modello F24 è possibile utilizzare il proprio Home Banking (evitando le code e il caos), oppure recarsi a qualsiasi banca o ufficio postale. Non possiamo infine calcolare una media del dovuto per la TARES, dato che le aliquote sono diverse per le utenze domestiche e si basano sulla metratura dell’immobile.

Se non avete ancora un servizio di Home Banking, basta attivare gratuitamente un conto corrente online; molti conti online non prevedono nemmeno spese, e potrete pagare bollettini, utenze e acquisti direttamente da casa vostra.

Cliccate sul bottone verde per conoscere i migliori conti online da attivare sul web.

Confronta Conti Online

Commenti Facebook: