Samsung Galaxy S9 in uscita: caratteristiche tecniche, data e costi

Il 25 febbraio a Barcellona, in occasione del World Mobile Congress, sono stati presentati ufficialmente i nuovi Samsung Galaxy S9 e S9 Plus. Come ormai è regola in questi casi, il lavoro di analisti e specialisti di rumors consente già di conoscere gran parte delle caratteristiche dei due prossimi smartphone di punta della casa coreana; a partire dal prezzo, che potrebbe sforare la barriera (psicologica e non solo) dei 1.000 euro nel caso dell’S9 Plus.

Riconoscimento triplo (facciale, dell'iride e dell'impronta digitale) per la massima sicurezza

Come saranno i nuovi Galaxy

I Samsung Galaxy S9 e S9 Plus, i nuovi dispositivi flagship di Samsung, sono stati presentati il 25 febbraio, in un evento chiamato Samsung Galaxy Unpacked 2018 che è stato trasmesso in streaming. Non si dovrà aspettare molto per averli tra le mani: le prime spedizioni dei nuovi dispositivi di punta per la telefonia mobile dovrebbero partire già dal 16 marzo, almeno per i mercati più fortunati. Quattro i colori previsti per la scocca: Midnight Black, Lilac Purple, Titanium Gray e Coral Blue. Per quanto riguarda il costo, si parla di poco meno di 1000 euro per l’S9 e quasi 1100 per l’S9+.

Come sempre, i Samsung messi in commercio a inizio anno rappresentano una risposta agli ultimi modelli di iPhone presentati da Apple. Il più illustre tra gli smartphone con sistema Android ha quindi come primo obiettivo fornire una sua versione della principale novità arrivata con l’iPhone X, ovvero Face ID. L’Intelligent Scan coreano dovrebbe combinare un riconoscimento facciale più avanzato con lo scan dell’iride e quello dell’impronta digitale (questa volta sistemato sotto la fotocamera posteriore), per un sistema di sicurezza e sblocco a tripla mandata.
Confronta le offerte di telefonia mobile

Le caratteristiche tecniche e gli accessori

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, il Samsung Galaxy S9 e l’S9 Plus vanteranno rispettivamente uno schermo da 5,8 e 6,2” pollici QHD+ Super AMOLED 18,5:9, con un’estetica molto simile ai predecessori. Per la CPU ci sarà un Qualcomm Snapdragon 845 (in USA) ed Exynos 9810 (Europa). A seconda del modello la RAM sarà di 4 e 6 GB, con memoria interna di 64 o 128 GB espandibile. La fotocamera posteriore dovrebbe essere singola da 12 megapixel, con la grande novità dell’apertura variabile del diaframma tra f/1.5 ed f/1.4 su S9 e con dual-camera su S9 Plus, fino a f/2.4, ma c’è chi parla anche di una modalità slow motion ad alte prestazioni. Insomma, così come accade ormai con gli iPhone (a parte per l’iPhone X, ma nel 2018 le cose dovrebbero cambiare sotto questo aspetto) la differenza tra il telefono standard e quello plus non riguarderà solo le dimensioni o la batteria, ma anche il comparto fotografico.

Tra gli accessori il più atteso è probabilmente il DeX Pad, che permetterà di utilizzare il nuovo Galaxy come touchpad e tastiera virtuale per chi vorrà accedere all’interfaccia desktop in grado di trasformare gli smartphone in veri e propri PC.

Commenti Facebook: