Roma e Fastweb insieme per il 5G

Fastweb e Roma Capitale hanno siglato oggi in Campidoglio un Protocollo di Intesa che darà il via alla fase di sperimentazione di tecnologie 5G e Wi-Fi che saranno alla base dello sviluppo di servizi di ultima generazione da realizzare entro il 2020 in alcune delle principali aree del territorio del Comune di Roma. Ecco i dettagli. 

Roma e Fastweb siglano un nuovo Protocollo di Intesa

Nella giornata di oggi, Roma Capitale e Fastweb hanno sottoscritto un Protocollo di Intesa che porterà alla cooperazione per la definizione di progetti di sperimentazione, al via già nel 2018, nell’ambito di applicazioni digitali per la Smart City e per l’Internet delle cose. 

La fase di sperimentazione ha come obiettivo la costruzione di una piattaforma in grado di supportare servizi e applicazioni nei settori della mobilità intelligente, dell’industria 4.0, del turismo e della videosorveglianza. La cooperazione tra Fastweb e il comune di Roma porterà ad un progressivo arricchimento dell’ecosistema digitale della città.

Grazie alla nuova intesa raggiunta oggi, la città di Roma punta a diventare una delle prime città in Europa a poter contare su collegamenti in 5G. L’operatore Fastweb, invece, si occuperà di progettare e a realizzare le infrastrutture di rete necessarie per lo sviluppo dei nuovi servizi digitali e di sviluppare una rete di banda ultra larga sempre più capillare per la città di Roma.

L’accordo tra Roma Capitale e Fastweb arriva poche ore dopo il lancio da parte di Fastweb della connettività in fibra ottica FTTH da 1 Gigabit in download e 200 Mega upload, valori 10 volte superiori rispetto alla tecnologia precedente, anche nella città di Roma. Fastweb ha anche stretto un accordo con il comune di Roma che prevede il potenziamento della rete a banda ultralarga a disposizione della Pubblica Amministrazione.
Scopri le offerte ADSL e fibra di Fastweb

Le potenzialità del 5G

Le reti mobili di quinta generazione, chiamate anche reti 5G, rappresentano il futuro della connettività mobile. Queste reti, pronte ad entrare in fase di sperimentazione a Roman, sono reti convergenti in cui la differenza tra rete fissa e rete mobile va a sfumare. Le antenne mobili offrono una densità di connessione molto maggiore rispetto alle reti attuali e sono collegate con fibra ottica. Il nuovo standard 5G offrirà, quindi, prestazioni nettamente superiori rispetto alle reti 3G e 4G ed in grado di affiancare le reti fisse di ultima generazione.

Le reti 5G si caratterizzano per tre aspetti chiave: una latenza bassissima, inferiore ad 1 ms, la capacità di supportare un numero elevato di SIM nella stessa area e di adattarsi alle diverse esigenze e urgenze dei dispositivi collegati.

Commenti Facebook: