Roaming Ue: SMS e chiamate meno cari

Dal 1° luglio 2009 entrano in vigore le nuove regole dell’UE sul roaming e avranno i seguenti effetti:
– SMS all’estero a non piu di 0,11 euro (IVA esclusa), rispetto a un prezzo medio attuale di 0,28 euro
– riduzione delle le tariffe roaming dati, introducendo un prezzo massimo di 1 euro per megabyte scaricato, rispetto a 1,68 euro per megabyte. 
meccanismo di blocco quando la bolletta raggiunge 50 euro, o un’altra soglia più elevata a scelta del consumatore.
– riduzione tariffe per le chiamate in roaming. Da 0,46 euro per chiamata fatta e 0,22 euro per chiamata ricevuta all’estero, a partire dal 1° luglio 2009 i massimali diminuiranno a 0,43 per chiamate fatte e a 0,19 per chiamate ricevute all’estero.

Finalmente è stata approvata una norma che permette di risparmiare fino al 60% quando ci si trova all’estero: se gli operatori non si fanno concorrenza ci pensa una comunità europea, che a nostro avviso è molto piu efficiente del sistema di autority e AGCOM italiano.

g>1° luglio 2009 entrano in vigore le nuove regole dell’UE sul roaming e avranno i seguenti effetti:
– SMS all’estero a non piu di 0,11 euro (IVA esclusa), rispetto a un prezzo medio attuale di 0,28 euro
– riduzione delle le tariffe roaming dati, introducendo un prezzo massimo di 1 euro per megabyte scaricato, rispetto a 1,68 euro per megabyte. 
meccanismo di blocco quando la bolletta raggiunge 50 euro, o un’altra soglia più elevata a scelta del consumatore.
– riduzione tariffe per le chiamate in roaming. Da 0,46 euro per chiamata fatta e 0,22 euro per chiamata ricevuta all’estero, a partire dal 1° luglio 2009 i massimali diminuiranno a 0,43 per chiamate fatte e a 0,19 per chiamate ricevute all’estero.

Finalmente è stata approvata una norma che permette di risparmiare fino al 60% quando ci si trova all’estero: se gli operatori non si fanno concorrenza ci pensa una comunità europea, che a nostro avviso è molto piu efficiente del sistema di autority e AGCOM italiano.

Commenti Facebook: